Recensione: L.i.l.y. #tuttasbagliata di Lea Landucci



L.i.l.y #tuttasbagliata 
di Lea Landucci
Editore: Always publishing
Data di uscita: 13 ottobre 2023

Trama:
Il romance incontra la graphic-novel.
Lily è una diciassettenne chiusa e ostile, sempre pronta a rifugiarsi nel suo mondo fatto di libri e fumetti. Ha un solo obiettivo nella vita: diventare una mangaka di talento.
Quando ottiene un posto nel programma estivo di una prestigiosa accademia di Manga in Giappone, sua madre per concederle il permesso le impone una sfida: sarà costretta a uscire dal guscio e soddisfare i dieci punti della sua “lista della crescita”. Lily dovrà dimostrare di essere capace di stringere relazioni, aprirsi ai cambiamenti e, soprattutto, provare l’ebrezza del suo primo appuntamento romantico.
Sarà in grado di scavare a fondo in sé stessa e trovare la forza per superare le ferite del passato e i nuovi ostacoli della vita? Riuscirà comunque a tenere al sicuro il suo segreto inconfessabile?
L'unica possibilità sarà quella di farsi aiutare dalle sole persone di cui si può fidare: il fratellastro per il quale ha una cotta assurda da sempre e il suo insopportabile migliore amico.
Una delicata storia d’amore queer che affronta una tematica fondamentale, la scoperta e l’accettazione della propria identità, in un viaggio attraverso un’adolescenza fluida e anti convenzionale.

L.I.L.Y. #tuttaSbagliata è un progetto multimediale: le parole di Lea Landucci si intrecciano con le illustrazioni di Elena Boccolini grazie alla collaborazione tra Always Publishing e la Scuola Internazionale di Comics di Firenze.

La mia opinione

L.i.l.y #tuttasbagliata è il nuovo libro di Lea Landucci, edito Always publishing. Siamo di fronte, a mio parere, a uno dei migliori libri (romance) di quest’anno. L’autrice ha dato vita a un romanzo di formazione contemporaneo che decostruisce gli stereotipi, i pregiudizi, i dati di fatto (che poi non lo sono mai), la normalità scontata che però non ha alcun senso, e in questo mondo complicato ma intriso di mille sfaccettature e sfumature ha inserito Lily, la protagonista, e molti altri personaggi. 

“Non mi sento né malata, né fragile. Mi sento me, e basta.”

La protagonista e la maggior parte delle altre figure sono adolescenti, dai diciassette, che si muovono in un ambiente abbastanza riconoscibile dove alcuni rifiutano “il diverso” e altri, come Lily, non si sentono “normali” e si guardano intorno sentendosi sbagliati, non compresi. L’ho chiamato, poco fa, romanzo di formazione: i personaggi crescono, maturano e vengono a patti con loro stessi e il mondo, scoprendo aspetti che non conoscevano e allo stesso modo questa possibilità viene data a chi legge. Le tematiche affrontate non sono di semplice gestione, eppure la Landucci, ancora una volta, colpisce nel segno e riesce a regalare a chi legge una storia delicata che colpisce dritto in mezzo al cuore. Una nota di merito va indubbiamente alla quantità di informazioni che contiene questo libro: l’autrice ha scritto “studiata”, e si vede. Altra cosa che ho apprezzato tantissimo sono le tavole presenti in alcune pagine: Lily disegna e all’interno del libro potrete trovare raffigurati dei momenti della storia.

“Siamo tutti diversi, chi decide cosa sia normale? Chi si erge a catalogatore di comportamenti ed esistenze? Questo sì, questo no, questo e ok perché è giugulare agli altri, questo è sbagliato perché è diverso. Uguale è solo la dignità che dovremmo riconoscere a ogni essere umano.”

Inutile dire che ho adorato Lily, il suo rapporto strano ma singolare — e bello nella sua unicità — con il mondo, Nate e i suoi post-it, Cane e il suo essere un bavoso compagno di disgrazie, le mamme, Cosmo e il suo (non)romanticismo… Fatevi un favore, leggete questo libro, non ve ne pentirete!♥

PUNTO DI VISTA: prima persona/terza persona (nei momenti passati)
CARATTERISTICHE: LGBTQ, young adult, auto-conclusivo
SENSUALITÀ: tipica y/a, soft
STILE NARRATIVO: curato, scorrevole
FINALE: conclusivo
VOTO: 5 stelline



Ringrazio la casa editrice Always publishing per la copia ARC del romanzo

Nessun commento

Se ti è piaciuto il post condividilo!
E se ti va, lascia un commento!