Recensione: Ti amo e lode di Micol Agio




Ti amo e lode - la trilogia
di Micol Agio 

Selfpublishing 
Uscita ultimo volume: 23 novembre 2023

Trama vol.1
L’università è appena cominciata e la Domus Magna ha aperto le porte a sei (s)fortunati studenti.
Loris, il fuori corso. Jennifer, la modaiola in Erasmus. Camilla, la studentessa lavoratrice. Riccardo, il dittatore vegano. E infine, loro: Elia, il filosofo, e Allegra, la Sorda. Elia è all’università per puro caso e non sa ancora se il suo obiettivo sia passare la sessione o trovare l’altra metà della mela. Allegra, invece, ha solo un sogno: laurearsi con il massimo dei voti per dimostrare che la sua sordità la porterà lontano. Ma la strada verso la lode è costellata di esami e Allegra ed Elia scopriranno che ci sono sfide per cui non ci si prepara nelle aule universitarie. L’amore, ad esempio. 
«Aver conosciuto te è stato come quando ciò che hai sempre letto nei libri si fa vero.»

Trama vol.2
Secondo anno di università e tante nuove sfide per i sei (s)fortunati studenti della Domus Magna. Loris sarà costretto a laurearsi per non perdere ciò a cui tiene di più. Jennifer saluterà il suo equilibrio a causa di Tiago, il settimo coinquilino. Camilla combatterà una nuova guerra contro la tentazione del professore. Riccardo manterrà un segreto che potrebbe distruggere chi ama. E infine, loro: Elia e Allegra. Nonostante le difficoltà del primo anno, entrambi hanno deciso di restare. Ma il loro rapporto è pieno di tensione, di quella che ti fa rimanere indietro con lo studio e sfogare la rabbia in modi per nulla diligenti. La strada verso la laurea è ancora tutta da percorrere e se si vuole raggiungere, c’è un prezzo da pagare. Vale di più una lode o un “ti amo”?
«Lo vedi? Anche se fa male, non riusciamo a farne a meno.»

Trama vol.3
Ultimo anno per gli (s)fortunati studenti della Domus Magna e la situazione è più calda che mai. Loris è alla resa dei conti, sia con l’università che con i sentimenti. Jennifer ha abbandonato ogni speranza di stare insieme a Tiago e ora insegue il suo sogno. Tiago, invece, si chiede quale sia, in fondo, il vero sogno. Camilla ha ancora tanti motivi per sopravvivere e sì, il professore è proprio uno di questi. Riccardo vuole proteggere chi ama a tutti i costi, e per farlo si spingerà oltre ogni suo limite. E infine, loro: Elia e Allegra. Trovarsi è stato facile, ma trovare se stessi è l’ultima grande sfida a cui dovranno far fronte. Tra scelte difficili, balli in maschera e gite fuori porta, quest’anno sarà quello decisivo, ma solo uno di loro, alla fine, riuscirà a prendere la laurea. Sarà comunque un finale da lode?

La mia opinione 

Ti amo e lode è una serie composta da ben tre corposi e bellissimi libri, firmata da un’autrice italiana che ci ha regalato finalmente una storia ambientata all’università: verosimile, coinvolgente e innovativa da un punto di vista stilistico. 

I protagonisti non sono solo due, come in genere siamo abituati nei romance, ma ben sette: tutti da scoprire, da conoscere pagina dopo pagina al punto che arrivati alla fine sembra di far parte di quel gruppo strampalato di amici. Ma partiamo dall’inizio. 
C’è una casa, se così si può chiamare, in quel di Venezia. C’è un (IL) coinquilino, Loris, che cerca altre persone con cui poter condividere l’alloggio e salvarlo dal finire per essere un qualcosa di completamente diverso. La “Domus magna” diventa così la casa di Allegra, Elia, Camilla e Riccardo, Jennifer e infine di Tiago. 

Ho amato ogni singolo risvolto della storia: i vari punti di vista, con narrazione in prima persona, si susseguono cambiando il focus ma con una consequenzialità che lascia in sospeso delle questioni per aprirne altre, mantenendo sempre alta l’attenzione di chi legge senza mai confonderlo, e riattaccare al momento giusto. Un po' come un divertente puzzle, che arrivati alla fine darà soddisfazione, anche se ci ha fatto penare (eccome, se ci ha fatto penare!!) 

Le tematiche affrontate sono veramente molte: si passa da una disabilità, come la sordità, e tutte le difficoltà nel conviverci — ma non mancano, a mio modo di vedere, anche aspetti positivi —, la convivenza forzata, la ricerca spasmodica dell’amore e i problemi nel riconoscerlo quando lo si ha davanti per davvero, relazioni proibite e moralmente discutibili, un affaccio alla comunità lgbt e alla vita vissuta liberamente, problemi padre-figlio, le scelte difficili che potrebbero cambiare per sempre la vita e per finire… lo stress che solo l’università sa regalare. 

Fatevi un regalo ed entrate nel mondo della domus, non ve ne pentirete! 

PUNTO DI VISTA: prima persona alternato (tra tutti i protagonisti della storia!)
CARATTERISTICHE: college romance, new adult, romanzo corale 
SENSUALITÀ: delicata, presente
STILE NARRATIVO: curato, studiato nel dettaglio, veramente piacevole e sorprendente
FINALE: trilogia con epilogo finale, i libri sono tutti collegati 
VOTO: 5




Nessun commento

Se ti è piaciuto il post condividilo!
E se ti va, lascia un commento!