Recensione: Un romantico Natale di Kate Aster




Un romantico Natale 
di Kate Aster 
(Brothers in arms Vol. 5)

Editore: Triskell Edizioni 
Data di uscita: 27 dicembre 2023 

Ispirata dal clima natalizio, e con la sua irrefrenabile propensione a cercare di trovare l’animale gemella per le persone che le stanno intorno, Freya Hansen-Adler non si fermerà finché non vedrà l’ex Navy Seal Harris e la madre single Ava raggiungere il per sempre felici e contenti che entrambi meritano…
Non sono molto pretenzioso, per quanto riguarda il Natale.
Devo adattarmi per forza. In quanto ufficiale della Marina, passo un sacco di feste lontano da “casa”… A volte rimedio anche un proiettile, come è successo durante l’ultima missione.
Quindi sì, cerco di accontentarmi.
Questo finché non ho conosciuto la mia vicina Ava. Lei è il tipo di donna che prepara torte di noci pecan e beve zabaione. Gira per il vicinato cantando carole e decora la casa con tantissime luci di Natale, tanto che potrebbero vederle anche dallo spazio. Sono certo che possegga anche una pila di orrendi maglioni a tema natalizio.
Ma ha anche un figlio… E le sue radici sono ben salde in questa pittoresca città che, durante le feste, sembra una cartolina. E il mettere radici è quasi impossibile che si adatti alla vita di un militare come me.
Ava è l’ultima cosa di cui ho bisogno. Eppure, sotto il mio albero di Natale non voglio altro.

La mia opinione

‘Un Romantico Natale’ racconta la storia di Harris e Ava, due persone che conducono due esistenze fortemente influenzate dal corso intrapreso dalle loro vite, in un caso voluto per scelta, dall’altro, invece, subito. Loro si incontrano e si innamorano durante il periodo Natalizio regalando sicuramente molti momenti di piacevole e simpatico romanticismo. Lui è un Navy Seal che sta per essere trasferito probabilmente all’estero per una nuova missione, mentre lei è una madre di un bimbo di circa 8 anni, con problemi di salute. Sono vicini di casa da diverso tempo ma non si sono mai realmente incontrati o fermati a scambiare due parole. Ci penserà Freya, la moglie di Mason Adler e protagonista del primo libro della serie ‘Brothers in Arms’ di Kate Aster, a fare da cupido tra loro trovando una scusa banale per far incrociare le loro strade. Il resto lo farà il destino. Non ci sono particolari intoppi nell’evolversi della loro storia né tantomeno momenti di particolare tensione: voglio dire è Natale e il massimo dello stress all’inizio è rappresentato dal non trovare più un albero di Natale al supermercato.
C’è in realtà  un piccolo colpo di scena verso la fine che tenta di dare alla storia quel pizzico di verve in più ma, in generale, lo spessore e la costruzione dell’intera storia è piuttosto semplice, con uno stile leggero che regala una lettura piacevole e veloce.  Questo incide molto però sulla connessione con i personaggi e la storia in sé.
Sicuramente chi ama le novelle ed i libri ambientati a Natale apprezzerà lo sforzo dell’autrice di regalare una storia d’amore ed un lieto fine anche ad Harris,  personaggio che avevamo conosciuto già nel volume precedente.
Cosa mi è piaciuto: La tranquillità e la serenità con cui Harris si ritrova a fare cose mai pensate fino a quel momento, come fare un pupazzo di neve o andare a cantare di casa in casa. Cose che non si addicono assolutamente all’idea che si ha di un Navy Seal, ma che si addicono invece perfettamente all’idea di un uomo innamorato. Non è detto che un uomo, per essere sexy, debba necessariamente rotolarsi sul terreno con un mitra in mano. Un uomo che non si vergogna di stare accanto alla donna di cui si è innamorato e la supporta nelle sue passioni è altrettanto sexy. Anche la forza di Ava nell'accettare e affrontare la malattia del bimbo l'ho trovato un messaggio positivo e ben collocato nella storia.
Cosa non mi è piaciuto: L’incapacità di entrambi i personaggi di capire e leggere i segnali e i sentimenti dell’altro, atteggiamento che si ripete fino alla fine. Troppe frasi del tipo ‘di certo non starà flertando con me’, ‘non può trovarmi bella’, ‘se avesse voluto mi avrebbe fatto entrare’ etc. etc. rendono la coppia non interamente credibile. Voglio dire, lei scrive manuali d’istruzioni per yacht di lusso quindi di dettagli se ne intende, lui ‘è’ un Navy Seal che nella vita ‘deve’ saper leggere tutti i segnali possibili, ma finiscono per risultare invece due personaggi che sembrano poco cresciuti, che faticano a dire quello che pensano, interpretano male metà delle conversazioni che hanno e non capiscono i segnali nelle azioni dell’altro.
Il mio giudizio finale è di  3 stelle per questa storia comunque romantica che strizza molto l’occhio alle classiche novelle natalizie.

POV: Doppio
Stile: Scorrevole
Caratteristiche: Military Romance, Navy Seal, Madre Single
Sensualità: Nulla di scabroso
Finale: Conclusivo
Voto 3 Stelle



Ringrazio Triskell per la copia ARC della novella

Nessun commento

Se ti è piaciuto il post condividilo!
E se ti va, lascia un commento!