Recensione: Resa totale di Rebecca Zanetti





Resa totale 
di Rebecca Zanetti
(Sin Brothers #4)
Editore: Hope edizioni

Una sfida che deve vincere...

Piper sa che non può fidarsi di lui. L'avevano avvertita che Jory, il soldato che tengono prigioniero, alto, scuro e sexy, avrebbe cercato di conquistarla e manipolarla con i suoi occhi grigio acciaio e il suo fascino letale, ma lei non deve lasciarsi ingannare da colui che definiscono un traditore. Tutto ciò che deve fare è individuare l’algoritmo necessario a salvargli la vita, e chiuderla lì. Qualcosa però non quadra e lei è determinata a scoprire la verità, anche se è sepolta in un suo bacio, profondo e pericoloso.

Una passione a cui non può resistere...

Jory farebbe di tutto per riunirsi ai suoi fratelli e salvarli dalla spada di Damocle che incombe su tutti loro, persino rapire la splendida donna che sta lavorando per disattivare il chip mortale nella loro colonna vertebrale. Ma le forze determinate a distruggere la sua famiglia non li lasceranno andare facilmente. Il bisogno di mantenere in vita Piper è qualcosa che non si sarebbe aspettato, e lo stesso vale per l’ardente desiderio che prova per lei. Ma con ogni secondo che lo avvicina a morte certa, può permettersi di perdersi nel suo caldo abbraccio?

La mia opinione:

Finalmente è arrivata la storia di Jory, il quarto fratello Dean, colui che tutti credevamo morto e che è stato il filo conduttore di tutta la serie, perché ritrovare Jory era il chiodo fisso degli altri tre fratelli che non si sono mai arresi e alla fine avevano ragione.
Jory è rimasto per molti mesi in coma dopo essere stato ferito da uno sparo e curato dai medici del Comandante. Dopo essere guarito è stato imprigionato in una stanza di vetro e testato per molti mesi, dove ha sopportato tutto senza mai far vedere il dolore e cercando di elaborare un modo per fuggire, ricongiungersi con i suoi fratelli e riuscire finalmente a togliere i mortali chip che hanno impiantato nella spina dorsale.
Questa opportunità arriva sotto forma di Piper, un hacker che il Comandante ha assunto per riuscire a capire come riavviare il suo chip danneggiato dal ferimento.
Piper è convinta di lavorare per proteggere il suo Paese da brava patriota, perché le è stato detto che Jory è un traditore e che ha tradito il suo Paese passando informazioni al nemico. 
Quando Piper incontra Jory e inizia ad interagire con lui, comincia ad avere qualche dubbio perché quello che le dice è completamente diverso da quello che sa. Certo, le hanno anche detto che lui è un maestro della manipolazione e che avrebbe fatto di tutto per confonderla e portarla dalla sua parte, ed è esattamente quello che sta succedendo, eppure qualcosa non torna. Così quando la verità viene a galla e capisce che ciò che le hanno sempre fatto credere era falso, inizia un viaggio contro il tempo per salvare da morte certa l'uomo che ha iniziato ad amare ed i suoi fratelli.
Tra Piper e Jory c'è fin dal primo incontro un'alchimia pazzesca che viene trasmessa in maniera chiara attraverso i loro dialoghi e il loro modo di interagire, questo fa si che fin da subito si entra nel vivo della situazione. 
Questa storia si sviluppa in un lasso di tempo davvero molto breve, eppure è ricca di tanti avvenimenti. Jory e Piper sono protagonisti di una serie di peripezie adrenaliniche che non lasciano tirare il fiato al lettore, probabilmente in alcuni punti anche troppo ma capisco che si era arrivati agli sgoccioli e l'autrice non aveva altra scelta che affrettare i tempi, e anche di momenti divertenti che servono proprio per tirare un po' il fiato.
In più questo libro non è solo incentrato su Piper e Jory, ma è un libro molto più corale dei precedenti. Essendo l'ultimo e avendo davvero molta carne al fuoco, bisognava dare spazio a tutto per riuscire a chiudere ogni situazione rimasta aperta e la Zanetti non solo c'è riuscita perfettamente, ma è anche riuscita a creare uno spiraglio per un'eventuale continuazione. Tutto in questo libro si risolve, ma l'autrice ha inserito una componente che non mi aspettavo e che lascia aperta una porta che potrebbe essere decisamente interessante per il futuro nel caso volesse riprendere in mano la vita dei fratelli Dean.
E' stato molto bello vedere i quattro fratelli riunirsi, nonostante il loro passato ciò che li unisce è quel tipo di amore dove ognuno di loro non esiterebbe un secondo a dare la propria vita se questo volesse dire salvare quella di uno qualsiasi dei quattro.
Il motto dei fratelli Dean è "Mai soli" ed è esattamente quello che sono, perché l'epilogo ci mostra la loro famiglia allargata e un futuro che sarà pieno di amore e felicità. 

Punto di vista: terza persona 
Sensualità: diverse scene decisamente hot
Caratteristiche: suspense con un pizzico di paranormal 
Stile narrativo: scorrevole, lineare e incisivo 
Tipo di finale: autoconclusivo   
Voto: 4 stelle



Ringrazio la Hope Edizioni per la copia ARC del libro

2 commenti

  1. Ho adorato tutta la serie, conosciuta grazie a voi :)

    RispondiElimina
  2. Ho adorato tutta la serie, e ringrazio voi di avermela fatta conoscere

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo!
E se ti va, lascia un commento!