Recensione: Bad Cruz di L.J. Shen



Bad Cruz
di L. J. Shen
Editore: Always Publishing editore
Data di uscita: 17 maggio 2024

Trama:
Una storia romantica tutta da ridere perfetta per prepararsi all’estate: lo scontro tra due arci-nemici, sullo sfondo di una crociera da favola. Lei è la cattiva ragazza da evitare, lui invece è il ragazzo d’oro della città.

Il dottor Cruz Costello è decisamente fuori portata. Tennessee Turner è decisamente… fuori di testa.

Tennessee Turner è talmente abituata a essere l’oggetto dei pettegolezzi e il bersaglio delle occhiatacce delle malelingue della piccola città di Fairhope da essersi costruita una corazza. Dietro il trucco deciso e la succinta divisa del diner in cui serve ai tavoli, infatti Nessy va avanti con la sua vita consapevole che nessuno, la sua famiglia in prima linea, ha intenzione di dimenticare gli errori che lei ha commesso né di credere che sia diversa dalla sexy svampita che appare.

Il dottor Cruz Costello, dal canto suo, ha ben altri problemi. Considerato da tutto il paese il meglio che Fairhope possa offrire, ha trascorso la vita saltando da un successo all'altro, riempiendo di orgoglio la sua famiglia e assecondando ogni aspettativa riposta sulle sue spalle - anche se incarnare la perfezione non è sempre facile o divertente.

Quando la sorella di Tennessee si fidanza col fratello di Cruz, le loro due famiglie organizzano una crociera prematrimoniale per conoscersi meglio e trascorrere del tempo insieme. Peccato che Nessy, senza smentire la sua pessima reputazione, combini un guaio enorme e finisca bloccata sulla nave da crociera sbagliata, in una cabina per due… con Cruz. Per di più, il premuroso e gentile dottore tira fuori il suo lato antipatico solo con lei. Ma quando l’alcol comincia a scorrere e i segreti a venire a galla, dieci orribili giorni in mare con l’uomo che Tennessee ha sempre destato (e anche sempre sognato) possono prendere una piega impensabile. Di certo, tra una pecora nera e un ragazzo prodigio si accenderanno strabilianti fuochi d'artificio, ma saranno le premesse per navigare felici verso l'orizzonte o per un naufragio assicurato?
Bad Cruz è un romanzo autoconclusivo.

La mia opinione 

Bad Cruz è l’ultimo libro della Shen ad essere arrivato in Italia. Questa volta l’autrice si presenta in un modo totalmente diverso dal solito. I protagonisti di questa storia sono Tennessee, conosciuta da tutti come Casinessy, e Cruz: rispettivamente il disastro ambulante di Fairhope e l’uomo che tutte le madri vorrebbero vicino alle loro figlie, il fiore all’occhiello, il golden boy per eccellenza nonché dottore di famiglia. Insomma, bianco e nero, A e Z. I due non potrebbero essere più diversi di così, non potrebbero detestarsi più di quanto non facciano già, eppure stanno per diventare cognati, le loro famiglie stanno per legarsi per sempre e cosa è meglio di una bella crociera per suggellare questo legame? Se non fosse che finiscono sulla nave sbagliata e per conoscersi in modi che non avrebbero mai creduto possibili…

La presentazione del piccolo paesino in cui si svolge la storia, fatta eccezione per la crociera, è quasi grottesca, come d’altra parte lo è quella che la protagonista principale fa di sé stessa. Lei è una donna con la D maiuscola: mamma, single e indipendente, mai una parolaccia, ma da tutti è considerata il “male”. Lui, invece, l’uomo col baffo e super affascinante, sembra perfetto ma quanto gli costa esserlo… e quanto vorrebbe poter vivere in pace! 

Non lasciare che la gente ti rovini la vita. Non ne vale la pena. 

La Shen ci fa vedere due mondi completamente diversi che collidono, e che scoprono poi in fondo in fondo di non essere così distanti come sembrava e che il passato nasconde molte più cose di quanto sembra. 

Più intimo che passionale. Ma avevo l'impressione che fosse esattamente ciò di cui Tennessee aveva bisogno e, dopo tutti quegli anni, pensavo fosse meglio averla stando alle sue regole piuttosto che non averla affatto.

Il libro mi è piaciuto, è stata una lettura divertente e piacevole; forse mi è mancato un po’ “l’effetto Shen”, ma devo dire che questo esperimento non è stato per niente male! 
Consigliato se avete voglia di farvi due risate e di qualcosa di leggero.

PUNTO DI VISTA: prima persona alternato
SENSUALITÀ: presente
STILE NARRATIVO: scorrevole, semplice
CARATTERISTICHE: small town, he falls first, hate to love, enemies to lovers
FINALE: autoconclusivo con epilogo 
VOTO: 4


Grazie a Always Publishing per la copia ARC del libro


1 commento

Se ti è piaciuto il post condividilo!
E se ti va, lascia un commento!