giovedì 18 dicembre 2014

L'Angolo degli inediti: "Maybe Not" di Colleen Hoover

Buongiorno ragazzi,
quest'oggi vorrei dedicare la rubrica ad una novella inaspettata. In una delle rubriche precedenti, vi avevo parlato di MaybeSomeday di Colleen Hoover, un romanzo singolo pubblicato a marzo 2014. A grande richiesta delle lettrici, ha pubblicato una novella dedicata a Warren e Bridgette, i due precedenti coinquilini di Ridge. Quindi ecco a voi la novella.

“L'unica differenza tra innamorarsi ed essere innamorati è che il tuo cuore sa già quello che provi, ma la tua mente è troppo testarda per ammetterlo.”
 

“Penso che serva essere amati, per sapere come amare.

TRAMA:
Quando Warren ha l'opportunità di vivere con una coinquilina donna, accetta subito. Potrebbe essere un cambiamento eccitante.
O forse no.
Specialmente quando quella coinquilina è la fredda e apparentemente calcolatrice Bridgette. La tensione scorre forte e le temperature si infiammano mentre i due riescono difficilmente a stare insieme nella stessa stanza. Ma Warren ha una teoria riguardo a Bridgette: qualsiasi persona che può odiare con così tanta passione dovrebbe anche avere la capacità di amare con altrettanta passione. E vuole essere lui quello a testare la teoria.
Riuscirà Bridgette a trovare il modo di riscaldare il suo cuore per Warren e finalmente imparare ad amare?
Forse.
Forse no.

“Non ha niente di quello che ho sempre voluto in una ragazza. Ed è assolutamente tutto ciò di cui ho bisogno.”



“Dillo e basta,” la pregai. Ho bisogno che lo dica a voce alta. Tutto quello di cui ho bisogno è che lei ammetta di averlo portato qui perchè era ferita e spaventata. Ho bisogno che ammetta che c'è un vero cuore dentro il suo petto. E che a volte batte per me.

Se avete letto le mie precedenti rubriche, saprete che Maybe Someday è il mio libro preferito di questa autrice e, se dovessi espormi ancora di più, vi direi che per ora è il romanzo che ho amato più leggere nel 2014...e ne ho letti veramente tanti, quindi dovrà pur significare qualcosa.
Prendere in mano questa novella perciò non è stato così banale. Non vedevo l'ora di conoscere meglio la storia di Warren e Bridgette e di poter avere una nuova prospettiva nella storia di Sidney e Ridge, ma allo stesso tempo avevo paura mi rovinasse il precedente. E se non era all'altezza? Poi ho pensato, al diavolo, stiamo parlando di Colleen Hoover, quando mai non è all'altezza? Difatti avevo ragione.
Il primo incontro tra Warren e Bridgette non è esattamente dei migliori. Si danno addosso fin dall'inizio e sembrano odiarsi fino al midollo. I tentativi di Warren di essere gentile, vengono mandati a quel paese dalla freddezza di lei.
Non so quanti di voi abbiano letto Maybe Someday, ma se lo avete fatto, avrete già avuto una visuale della loro storia d'amore. Bridgette è una stronza. Letteralmente. E non lo dico per cattiveria. Lo è proprio, una stronza dal cuore di ghiaccio. Certo, ha i suoi motivi, ma ciò non toglie che lo sia. Warren però è attratto da lei fin dall'inizio. Per lui è amore a prima vista.
Cerca di avvicinarla e di portarsela a letto fin da subito, ma fallisce miseramente. Questo però non lo ferma e continua inesorabilmente a provarci. La prima volta che la vede sorridere e poi ridere, capisce che deve far di tutto perché succeda di nuovo. Mano a mano, riesce ad avvicinarsi sempre di più a lei e a superare il muro di ghiaccio che si è costruita intorno. Sarà però sufficiente?

“Non voglio che tu cambi, Bridgette. Non sono innamorato di chi potresti essere, o di chi eri solita essere, o di chi il mondo dice che dovresti essere. Sono innamorato di te. Proprio ora. Esattamente così.”

Il libro non è molto lungo, ma è abbastanza per farci entrare nel mondo di questi due personaggi e riuscire ad amarli. Onestamente, non ha molto di Maybe Someday, ciò che rimane uguale è la parte degli scherzi. Se l'avete letto sapete di cosa sto parlando. Per il resto, ha molto poco. Certo, i personaggi sono gli stessi, ma la magia è diversa. Non è la stessa atmosfera. Questo però non toglie nulla al libro. È assolutamente una lettura che va fatta, dopo e SOLO dopo aver letto il primo. Ci sarebbero troppi spoiler e rovinerebbe l'effetto sorpresa.

Nel totale darei quattro stelle e mezze a questa novella.


Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!