venerdì 24 giugno 2016

BlogTour: Il ritmo del mio cuore di Caisey Quinn - Approfondimento serie + Playlist

Buongiorno ragazze,
oggi il nostro blog ospita la tappa del BlogTour dedicato all'uscita del romance Il ritmo del mio cuore, primo libro della bellissima e turbolenta serie Neon Dreams di Caisey Quinn pubblicata da HarperCollins Italia. 

L'appuntamento di oggi è dedicato all'approfondimento della serie e ce ne parla la nostra Cassie, che ha letto tutti i romanzi usciti in lingua originale.

“La musica è un’esperienza. È viva. Selvaggia. Puoi provare a programmarla, ancorarla al terreno e piegarla secondo la tua volontà, ma non potrà mai veramente essere fatto.”



“Posso sentire il peso del tempo passare, scivolare tra le mie dita più veloce di quanto lo possa trattenere.”

TRAMA
Mi chiamo Dixie e ho diciannove anni. La mia storia è quella forse di tante altre ragazze, oppure no. Ho un fratello, Dallas, più grande di me, con lui vado abbastanza d'accordo. Viviamo con i nonni da quando i nostri genitori sono morti. Dal giorno del loro funerale per me tutto è cambiato: io e Dallas abbiamo conosciuto un ragazzo, Gavin, con lui si è instaurato da subito un rapporto di grande amicizia e complicità, tanto che abbiamo formato una country band, i Leaving Amarillo. Nome banale? Può darsi, ma Amarillo è la nostra città e vogliamo che tutti lo sappiano. I nostri concerti sono molto seguiti e abbiamo trovato anche un agente che ci segue e che pare ci farà suonare a Austin. Insomma, tutto procede senza troppi intoppi, ma solo all'apparenza, per me Gavin non è più solo un componente della band, è molto di più e la cosa è reciproca. Ho bisogno di lui, dei suoi baci, delle sue carezze e di molto altro. Dallas non credo la prenderà benissimo, la band è tutta la sua vita e io sarò sempre la sua piccola Dixie.

“Questa è la cosa bella della musica. Parte della magia, credo. A volte mi completa, come se alimentassi la sua energia e ciò mi riempisse. E altre volte, è attratta dal mio dolore, si fa strada tra gli strati della mia anima e li distrugge.”


Innanzitutto, vorrei dire che ho scelto di mettere solo la trama di Leaving Amarillo - Il ritmo del mio cuore perché i libri sono tutti connessi e non vorrei fare spoiler. Cercherò di non dare nessuna anticipazione, non volendo rovinarvi la lettura, ma alcuni dettagli potrebbero saltare fuori, visto che sto parlando di tutta la serie e non solo del primo. In qualsiasi caso, non sarebbe niente di rilevante.

“L’amore non è fatto solo di cose belle. È fortificato dalle cattive.”


Okay, passiamo al dunque. Leaving Amarillo è il nome della band country formata da Dixie, Dallas—fratello di Dixie—e Gavin, tre migliori amici che si conoscono fin da quando erano piccoli e ci sono sempre stati l’uno per l’altro, supportandosi anche quando le cose si facevano orribili e, fidatevi, per loro si fanno decisamente orribili. Quello che però sfugge a tutti, perfino a Dallas, è l’attrazione innegabile e violenta che Dixie e Gavin hanno l’una per l’altro. Il loro rapporto, per quanto disastroso e incasinato, penso sia fantastico, specialmente nel terzo libro. Il fatto che i due riescono ad andare oltre le stronzate e vedere direttamente dentro l’anima dell’altra persona credo sia una delle loro qualità migliori, per non parlare del modo in cui riescono a perdonarsi e a mettere da parte ogni problema che hanno tra di loro solo per esserci quando l’altro ha bisogno. Dixie è una ragazza che ha perso molto nella vita e, probabilmente per questo, sa quello che vuole ed è disposta a fare di tutto per ottenerlo, anche se significa perdere sé stessa nel mezzo. Non desidera più sprecare tempo e spera che una notte di passione possa far cambiare idea a Gavin sul loro rapporto, che fino a quel momento era rimasto completamente professionale. Poco sa di quello che in verità pensa sul serio Gavin e anche noi non scopriremo veramente quello che c’è dentro la sua testa se non in Missing Dixie, che ci fa vedere che c’è molto di più sotto le spoglie di cattivo ragazzo del bellissimo e tenebroso batterista. Fin dal primo libro sappiamo che ha avuto un passato brutto e che ha fin troppi problemi causati dalla mancanza di affetto della madre, ma devo dire che questa è solo la punta dell’iceberg.

“Non puoi tenere una fiamma tra le mani senza venir bruciata da essa.”


Questa serie è un po’ strana, perché Leaving Amarillo/Il ritmo del mio cuore, il primo, e Missing Dixie, il terzo, parlano di Dixie e Gavin, mentre Loving Dallas, il secondo, tratta di Dallas e Robyn. La definisco strana perché, dopo il modo in cui finisce il primo, posso assicurarvi che sentire parlare di altri due protagonisti subito dopo è l’ultima cosa che vorrete, ma devo dire che ho capito la scelta della scrittrice. Leaving Amarillo ci lascia in una posizione un po’ particolare, aprendo porte che devono essere esplorate prima di poterne chiudere altre. Io ho avuto la fortuna di poterli leggere tutti e tre insieme in lingua originale, ma so che chi seguirà la pubblicazione italiana non ce l’avrà, quindi devo dire che mi dispiace, perché non si può aspettare secondo me, infatti li ho iniziati e finiti in un giorno per via della mia fin troppo smisurata curiosità!

“Sono ancora io, Robyn. Non importa quello che è cambiato tra di noi, sono ancora io.”

Dallas, protagonista del secondo libro, ci viene presentato inizialmente come il fratello iperprotettivo, che tiene alla musica più di qualsiasi altra cosa. In Loving Dallas, abbiamo il piacere di conoscerlo meglio e di scoprire anche un nuovo lato di lui, molto più dolce e sensibile, che ci permette di amarlo e superare il fatto che non si stia parlando di Gavin, che appare infatti solo per poco. Robyn è la controparte perfetta per Dallas, amorevole e motivata, disposta a fare sacrifici enormi per le persone che ama, persino rinunciare a loro se pensa sia la cosa migliore. Lei, come gli altri tre, viene da Amarillo, una cittadina del Texas dove ha conosciuto Dallas. I due, infatti, sono stati insieme durante le superiori e si sono lasciati tre anni prima di quando la storia è ambientata. Per quanto il rapporto che ho amato di più in questa serie sia quello tra Dixie e Gavin, anche quello tra Dallas e Robyn è decisamente esplosivo. Al contrario dei primi due, cedono fin da subito alla passione e cercano di bilanciarsi con gli effetti che essa scatena.

“Rischierò un mondo di dolore per delle esperienze che potrebbero diventare ricordi dolorosi. Perché sono abbastanza sicura varranno tutto il dolore.”



Missing Dixie è il più incasinato dei tre, ma secondo me rispecchia perfettamente i sentimenti tra Dixie e Gavin, altrettanto confusi quanto il libro, ed è la giusta conclusione di una serie fantastica.

“Lei non fa musica, né la crea. Lei è musica. Fluisce attraverso di lei mentre suona ed è una visione incredibile da scorgere.”



Io sono un’amante della musica, quindi ho sempre avuto un debole per i romanzi che parlano di musicisti. Quello che ho apprezzato di questa serie è che, al contrario di molte altre, non tratta di una band di successo che è ai vertici delle classifiche, ma di un gruppo che sta iniziando a farsi strada e che spesso non è apprezzato quanto dovrebbe e delle scelte difficili che bisogna fare per inseguire i propri sogni, che, spesso, cambiano prima ancora che ce ne rendiamo conto.

“Si riduce tutto ad una semplice cosa...il ritmo. Se lo puoi sentire, sei una parte di esso.”



Tutti e quattro i protagonisti crescono molto lungo il corso dei tre libri, ma il personaggio che secondo me ha lo sviluppo più bello e tormentato è proprio Gavin, il batterista tatuato, che entra tra la mia top 10 dei bookboyfriend, anche se devo ammettere che ormai è una classifica piuttosto affollata.

Spero di essere riuscita a parlare in modo coerente di Neon Dreams e di aver fatto giustizia a questa serie veramente scritta bene e con passione. Non potevo scrivere tutto quello di cui avrei voluto discutere, ma spero di avervi fatto interessare almeno un pochino a questi romanzi.  Nel totale, darei cinque stelle a tutti e tre i libri.

“La vita non è sempre come ci aspettiamo e, a volte, delle parti di te si rompono lungo la strada, ma c’è sempre speranza e anche i pezzi spezzati possono essere ricostruiti in qualcosa di bello.”


LA PLAYLIST 
di Leaving Amarillo / Il ritmo del mio cuore

I Want You to Want Me – Cheap Trick
One Night – Christina Perri
Dream – Priscilla Ahn
Love Runs Out – One Republic
Bluebird – Christina Perri

Ascoltala su YouTube:

Se siete iscritte a Spotify potete ascoltare la playlist creata dall'autrice QUI
****
Calendario delle tappe e argomenti

20 commenti:

  1. Wow sarà proprio una trilogia che ci farà sognare...poi dove c'è la musica...ci sono io. Non me la lascerò scappare per nulla al mondo!

    RispondiElimina
  2. Wow che meraviglia sono sempre più curiosa **

    RispondiElimina
  3. Non conosco i brani ma mi sono piaciuti davvero molto quelli di Christina Perri 😉

    RispondiElimina
  4. sono bellissime le copertine degi altri due libri, mi piace tantissimo l'ultima *_* ho ascoltato anche la Playlist molto bella.

    RispondiElimina
  5. non conosco le canzoni, devo proprio leggerlo per farmi un'idea ;)

    RispondiElimina
  6. Mi piacciono tanto le copertine originali dei libri *__*
    Purtroppo non posso giudicare la playlist perchè, pur conoscendo gli artisti non conosco le canzoni, ma è un motivo in più per leggere il libro ed accostargli le canzoni.

    RispondiElimina
  7. Le canzoni non le conosco ma questo libro mi sembra proprio degno di essere letto.partecipo volentieri

    RispondiElimina
  8. trilogia da divorare! belle canzoni

    RispondiElimina
  9. Seguiro con piacere questo tour per capire se questo libro è nelle mie corde...

    RispondiElimina
  10. "I Want You To Want Me" mi fa sempre venire in mente il finale di "10 Things I Hate About You" - amo quel film!
    Le citazioni sono davvero belle e sono contenta di aver letto anche qualche anticipazione sui prossimi - pure io non so resistere a libri con protagonisti musicisti/musica in generale.

    RispondiElimina
  11. Splendido approfondimento!!!!!

    RispondiElimina
  12. Non ho letto la recensione perché quando leggo un libro voglio avere più effetto sorpresa possibile; visto che, ahimè, non conosco nessuna delle canzoni della playlist, conto di rimediare.
    Indirizzo e-mail: hotstorm403@gmail.com

    RispondiElimina
  13. A parte One Republic gli altri sono perfetti sconosciuti... vado a mettermi in castigo da sola :p

    RispondiElimina
  14. l'approfondimento è meraviglioso, mi chiedo quando usciranno i sequel in italia spero non ci facciano aspettare troppo. Per quanto riguarda invece la plylist purtrppo non posso giudicare perche non conodco manco mezza canzone ma le ho gia segnate in modo da ascolarle dopo.

    RispondiElimina
  15. Questo libro sembra bellissimo! Sono stracuriosa!

    RispondiElimina
  16. “Posso sentire il peso del tempo passare, scivolare tra le mie dita più veloce di quanto lo possa trattenere.”
    Che vera questa frase, eh già.
    Ma anche gli altri pezzi sono belli, deve essere proprio bella come trilogia.

    RispondiElimina
  17. Era da molto che non piangevo dietro ad un libro... è qualcosa di magico. Adoro l'autrice e la sua genialità.

    RispondiElimina
  18. Le cover sono carinissime e gli estratti molto d'impatto :)
    Ottima scelta anche per la playlist....la canzone di Christina Perri è inconfondibile :)

    RispondiElimina
  19. Sono troppo curiosa di leggere questo libro! Quanto sono belle le citazioni?!

    “Posso sentire il peso del tempo passare, scivolare tra le mie dita più veloce di quanto lo possa trattenere.”

    GRAZIE GRAZIE GRAZIE *-*

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!