Recensione: A light in the flame. Una luce nella fiamma di Jennifer L. Armentrout





A light in the flame. Una luce nella fiamma. 
di Jennifer L. Armentrout 
(Flesh and Fire Vol. 2)

Editore: ‎ HarperCollins Italia 
Data di uscita: 26 marzo 2024

«Tu sei l’erede delle terre e dei mari, dei cieli e dei regni. Una regina al posto di un re. Tu sei la primordiale della vita.» 
Ora che la verità sul suo piano è venuta a galla, mandando in frantumi la fragile fiducia che si era instaurata tra lei e Nyktos, a Seraphena non resta che aggrapparsi al proprio senso del dovere. Per questo farà tutto il possibile per fermare Kolis, il falso Re degli Dei, e porre fine alla sua tirannia su Iliseum e alla minaccia che rappresenta per i mortali. Anche se questo significa seguire il piano di Nyktos. L’ultima cosa di cui entrambi hanno bisogno mentre lavorano insieme è l’innegabile, bruciante passione che continua ad accendersi tra loro. In più, Sera non può permettersi di innamorarsi del tormentato Primordiale, men che meno adesso che la sua vita non è più legata a un destino che non ha mai voluto. Ma come resistere ai ricordi del piacere che hanno condiviso e che ancora li consuma? E al desiderio irrazionale di diventare per Nyktos una Consorte di fatto e non solo di nome? Poi, mentre il pericolo che li circonda cresce e gli attacchi alle Terre d’Ombra si intensificano, a un tratto si presenta un rischio del tutto nuovo: il potere primordiale della Vita sta crescendo dentro di lei e preme per manifestarsi. E Seraphena sa che senza l’amore di Nyktos – un’emozione che lui non è in grado di provare – non sopravvivrà all’Ascensione. Sempre che riesca ad arrivarci, naturalmente, perché il tempo sta per scadere… per lei e per i regni.

La mia opinione


A light in the flame. Una luce nella fiamma
è il secondo volume delle serie fantasy con romance Flesh and Fire, ma come consigliato dalla stessa autrice l’ideale è leggerlo dopo La guerra delle due regine, quarto volume della serie Blood and Ash. 

La trama riprende esattamente dal finale di A Shadow in the Ember (Recensione QUI), quindi se non lo avete ancora letto non continuate a leggere questa recensione perché trovereste degli Spoiler!

La narrazione continua ad essere in prima persona dal solo punto di vista della protagonista Seraphena, ma ammetto che qualche capitolo di Nyktos avrei voluto leggerlo, anche perché lui è il mio personaggio preferito di questa serie e in questo nuovo volume mi ha conquistato ancora di più. 

La trama prosegue dalla rivelazione finale del primo volume, dove abbiamo scoperto che Sera contiene le braci del Primordiale della Vita. E qui quasi tutto gira intorno alle braci: cosa significa per Sera averle dentro di sè, i pericoli che questo potere comporta per lei e cosa potrebbe succedere se qualcuno di spietato e loro nemico ne venisse a conoscenza...

Il “tradimento” di Sera riguardante le sue iniziali intenzioni nei confronti di Nyktos viene accantonato abbastanza in fretta dal primordiale della morte, ma non dai suoi fedelissimi, Sera dovrà guadagnarsi la loro fiducia. 
L’angst presente nella loro relazione riguarderà altri dettagli che scoprirete strada facendo… ma l’attrazione e quel “qualcosa di più” nell’aria sarà sempre molto palese. Lo spicy c’è e anche in più occasioni, ormai la Armentrout si fa spesso trascinare dalla passione con i suoi personaggi! E a me non dispiace affatto. 

Seraphena non è perfetta, ogni tanto prende delle decisioni troppo impulsive e a volte mi fa ammattire, ma è una eroina che mette prima di se stessa il bene del regno. Lo spirito di sacrificio per lei è una costante.

Nyktos, o Ash, non sarà in grado di amare ma a me sembra che gli venga piuttosto naturale farlo. 
Sempre attento, premuroso, gentile con i suoi sudditi, per non parlare di tutte le volte che cerca di far capire a Sera che anche la sua vita conta! Al solo pensiero di tutti i sacrifici che ha fatto per lei...occhi a cuoricino per lui di continuo durante la lettura. 

Tra i personaggi secondari è Nektas il mio preferito, quando compare sulla scena è sempre una gioia, poi lui sembra capire più di tutti quello che provano le persone a lui vicine. Dolcissime anche le scene con i cuccioli Draken! 

La Armentrout non ci fa mancare anche a questo giro grandi emozioni, scene di azione, sentimenti, rivelazioni, sacrifici e nemmeno uno spietatissimo cliffhanger finale! 
Come possiamo rimanere così in sospeso per dei mesi?!? Datemi il seguito oraa!!!


Punto di vista:  prima persona di Seraphena
Sensualità:  scene hot presenti
Caratteristiche:  fantasy romance, dei, enemies-to-lovers 
Stile narrativo:  scorrevole 
Tipo di finale:  cliffhanger!!!
Voto: 4.5 stelle  



Ringrazio HarperCollins Italia per la copia ARC del romanzo!


Ordine di lettura consigliato:


Nessun commento

Se ti è piaciuto il post condividilo!
E se ti va, lascia un commento!