Recensione: Faster. Il brivido dell'amore di Paola Chiozza





Faster. Il brivido dell'amore
di Paola Chiozza

Editore: Always Publishing
Data di uscita: 10 maggio 2024

A tredici anni Savannah Swan, treccine ai capelli e apparecchio ai denti, sa già spingere sull’acceleratore per raggiungere i suoi traguardi: diventare una pilota seguendo le orme di suo padre, il pluricampione di Formula 1 Sidney Swan, e conoscere il bellissimo pilota spagnolo  Alejandro Santacruz. Soprannominato “El Matador”, Alejandro è arrogante, spregiudicato nelle curve quanto rigoroso nelle prove tecniche e, nonostante sia il peggior nemico su pista del padre, ha rubato il cuore di una ragazzina cresciuta a pane e motori. Il loro incontro nel paddock, però, è molto diverso dai sogni di Savannah e il ritorno alla realtà è sconvolgente. La tremenda cotta per Alejandro svanisce veloce quanto il giro di pista sulla sua monoposto, sostituita da un odio viscerale.  Sette anni dopo, Savannah sta per coronare il proprio sogno: esordirà come pilota nella Formula 3, l’unica donna del circuito, e contribuirà a sviluppare la monoposto di Formula 1 della scuderia dello zio. Cosa potrebbe macchiare la sua felicità? Scoprire che a guidare quell’auto sarà proprio la sua vecchia e odiata cotta.  Dopo un anno lontano dalle corse, Alejandro ha accettato di tornare a gareggiare per la scuderia più scarsa del Mondiale, e non ha intenzione di spiegare a nessuno le sue motivazioni,  tantomeno alla figlia del suo più acerrimo rivale. Savannah, ormai cresciuta, è affascinante, sfrontata e piena di talento, e litigare con lei accende in lui un'adrenalina che solo le corse gli hanno fatto provare. Quando le telecamere iniziano a seguirli a ogni passo, e gli sponsor a spingere affinché i due piloti si fingano una coppia, Alejandro si ritrova a correre una gara che non può vincere, perchè i contorni dell’odio e dell’attrazione si sfumano. Ma nei circuiti del cuore il talento non basta: bisogna imparare a conoscersi, a fidarsi e a perdonarsi. Così Savannah e Alejandro fonderanno il battito dei loro cuori col suono delle ruote sull’asfalto, scambiandosi piccole paure, grandi speranze e quel brivido speciale di una passione condivisa. Il brivido, intenso, dell’amore.

La mia opinione

Faster. Il brivido dell'amore è uno sport romance auto-conclusivo ambientato nel mondo delle corse automobilistiche. 
 
La prima volta che i due protagonisti e narratori in prima persona si incontrano lei ha 13 anni e lui 20. Alejandro è un giovane pilota esordiente in Formula 1 tanto bravo al volante quanto arrogante, mentre Savannah è la figlia del suo nemico numero uno. Le cose non vanno affatto bene quel giorno e l’infatuazione di Sav per Alejandro si trasforma velocemente in disprezzo.
La seconda volta che i due protagonisti si incontrano di persona avviene 7 anni dopo, e lui non ha affatto idea di chi sia lei finché non gli viene formalmente presentata. 

Savannah Swan è la figlia di un ex campione del mondo di Formula 1. I motori e le corse sono la sua vita fin da bambina, è una bravissima pilota e unica donna a gareggiare in Formula 3. 
Ho apprezzato moltissimo il tema delle poche donne in un ambiente così prettamente maschile, e come anche il protagonista maschile abbia supportato la questione in diverse scene del romanzo. 

Alejandro Santacruz è un ottimo pilota, ma non ha alle spalle grandi vittorie o titoli. La sua carriera è ad un un punto morto da quando si è ritirato un anno prima senza spiegare nulla a nessuno. La passione per le corse non è mai svanita però, è una delle poche cose che lo fa sentire vivo, quindi, con una spintarella da parte di qualcuno a lui molto caro, decide di ricominciare a gareggiare, anche se per farlo deve accettare la proposta di una scuderia legata all’ex pilota che lui detesta da sempre. 
Sotto la sua spavalderia, Santacruz è un ragazzo speciale, ama profondamente la sua famiglia, è un ottimo amico e una persona molto generosa. Fa molta fatica ad aprirsi e fidarsi, ma quando si apre completamente e si innamora è da occhi a cuoricino. 

La storia romantica tra Savannah e Alejandro mi ha conquistata, c’è dell’odio-amore (visti i trascorsi lei gli tiene testa e cerca di tenersi a distanza, ma resistere è impossibile!), dovuto in parte alla storica rivalità tra i rispettivi padri che in qualche modo condiziona anche i figli, un pizzico di fake relationship per ragioni che scoprirete leggendo, tanta tensione sessuale e molta sintonia. Insieme li ho trovati perfetti, la loro chimica è esplosiva! 

Faster è un vero e proprio sport romance, la Chiozza sa di cosa parla e utilizza in parte anche un linguaggio tecnico (nulla di complicato, ma se non avete mai visto un gran premio e/o non sapete nulla di Formula 1 vi sarà molto utile il glossario presente a inizio libro) senza farlo pesare. Sarà che a me le corse piacciono, quindi mi è piaciuto leggere un romance ambientato in questo mondo. 

La penna dell’autrice è molto scorrevole, mi ha emozionato in più punti e grazie alle frecciatine iniziali è presente anche quel pizzico di ironia che caratterizza spesso le storie della Chiozza. 

Sicuramente una lettura consigliata a chi ama gli enemies-to-lovers e le trame ricche di passione per lo sport. 

Punto di vista:  prima persona, alternato
Sensualità:  tensione e scene spicy presenti
Caratteristiche:  sport romance, odio -amore, fake relationship, rivalità Formula 1
Stile narrativo:  scorrevole, emozionante, ironico
Tipo di finale:  autoconclusivo
Voto: 4,5 stelle



Nessun commento

Se ti è piaciuto il post condividilo!
E se ti va, lascia un commento!