Recensione: La promessa di Peridoto di Kate Golden






La promessa di Peridoto
di Kate Golden
(The sacred stones #2)

Editore: Sonzogno
Data di uscita: 18 giugno 2024

Per Arwen Valondale, le conseguenze della battaglia alla Baia delle Sirene sono state devastanti. Sua madre è morta. Kane Ravenwood, l’uomo che credeva di amare, l’ha tradita. Ma soprattutto deve fare i conti con la sua vera identità e con le rivelazioni della profezia: è lei l’ultima Fae di sangue puro, è lei l’unica in grado di distruggere il terribile re Lazarus. Ora, con il cuore in tumulto, è in viaggio verso il misterioso regno di Citrino alla ricerca della Lama del Sole, una spada leggendaria che potrebbe segnare il destino dell’intera Evendell. E, se desidera davvero recuperarla, la presenza di Kane è un male necessario – tanto per lei quanto per lui, che pare disposto a tutto pur di proteggerla. Tra nemici e pericoli che si fanno sempre più letali, Arwen dovrà combattere per scoprire l’origine del suo potere, se vuole avere qualche speranza di sconfiggere il malvagio re Fae: è pronta a pagare qualunque prezzo per salvare coloro che ama, anche se il sacrificio potrebbe andare oltre ogni sua immaginazione.

La mia opinione

Una promessa di Peridoto è il secondo volume della trilogia fantasy romance The Sacred Stone, e io non vedovo l’ora di scoprire le conseguenze delle rivelazioni del finale di Un’Alba di Onice (Recensione QUI).

Questo romanzo di mezzo ha un ritmo molto scorrevole, l’ho letto davvero velocemente, grazie anche a quella tensione tra Arwen e Kane che ha catturato la mia attenzione per tutto il tempo. 

Dopo la scoperta sulla reale identità di Arwen, lei si è giustamente sentita tradita da Kane, il rapporto tra loro due subisce inevitabilmente un arresto, ma non i rispettivi sentimenti. Qualcuno prova anche a mettersi in mezzo conquistando l’amicizia di Arwen, ma nulla di più (per fortuna). 

Arwen e Kane cuociono a fuoco lento in un crescendo di tensione e tormenti fino al momento in cui resistere non sarà più possibile. Spicy quindi presente, al punto giusto!

Il doppio POV è stata un’ottima scelta, specialmente perché mi ha permesso di vivere in prima persona anche i sentimenti di Kane per Arwen, il suo amore profondo e il terrore di perderla.

Quando ad Arwen, in questo capitolo la vediamo in parte intorpidita e rassegnata a quello che sarà il suo destino secondo la profezia. Mi è dispiaciuto vederla così, specialmente perché è diventata una eroina che ha fatto un bel percorso personale dagli inizi fino a questo punto. La ragazzina ingenua è solo un ricordo lontano, è molto coraggiosa, farebbe qualsiasi cosa per salvare e proteggere chi ama e la gente innocente del regno.

Mi sono piaciuti molto anche due personaggi secondari, Mari e Griffin, spero che ci sia qualche scena in più dedicata all’evolversi del loro rapporto nel prossimo volume. Se la meritano!

Nel complesso l’ho trovato un bel volume di mezzo, coinvolgente, romantico, con azione, sentimenti, tradimenti e un cliffhanger da strapparsi i capelli! Non mi aspettavo proprio quel risvolto, mi domando che piega prenderà il terzo romanzo… spero che Sonzogno lo pubblichi più o meno in contemporanea all’originale, devo sapere come andrà a finire questa saga!

Se amate i fantasy romance con regni in lotta, enemies-to-lovers, Fae e personaggi dotati di magia questa serie è una lettura che vi consiglio. 

Punto di vista:  prima persona alternato
Sensualità:  tensione e scene spicy
Caratteristiche:  fantasy con romance, regni in lotta, enemies-to-lovers, 
creature varie e magia
Stile narrativo:  scorrevole, coinvolgente
Tipo di finale:  cliffhanger inaspettato
Voto: 4 stelline


Ringrazio la case editrice Sonzogno per la copia del libro!


Nessun commento

Se ti è piaciuto il post condividilo!
E se ti va, lascia un commento!