Recensione: Bad reputation di Paola Chiozza, Bianca Ferrari



Bad reputation 
(The damned series #2) 
di Paola Chiozza, Bianca Ferrari

self-publishing su Amazon
Data di uscita: 29/09/2020

TRAMA
«Mi ama, mi odia, ma non può fare a meno di me.»

Sono passati quasi due mesi da quando Damian se n’è andato, lasciando Chastity a fare i conti con un segreto che non avrebbe mai voluto conoscere.
La musica nelle loro vite è diventata un sottofondo malinconico.
Mentre lui è in Irlanda, a lottare contro chi lo vorrebbe parte di un sistema che ripudia con tutto se stesso, lei è sola. Abbandonata in una Boston fredda e cupa, con il fratello Jeremy a spezzare la melodia della sua esistenza.
Ingannati da chi li vorrebbe lontani, vittime di un destino spietato e beffardo, Damian e Chastity devono decidere di chi fidarsi e di chi no, per salvare il loro amore appena nato. La promessa che si sono fatti prima di partire rischia di svanire nel vento.
Perdonare è semplice, ma dimenticare è impossibile, anche per un’anima pura come quella di Chastity.
Senza scelta, senza più niente da perdere, Damian decide di sacrificare tutto quello che gli è rimasto per la ragazza che ha giurato di proteggere in eterno.
Ma quando il seme del dubbio viene instillato in due cuori fragili, le radici scavano e distruggono fino a trasformarli in macerie.
La vita offre sempre una seconda possibilità, saranno capaci di afferrarla e di difendere il loro amore?


La mia opinione

Bad reputation è l’attesissimo seguito di Bad obsession (Recensione QUI). 
Ritroviamo Chastity e Damian con la loro “impossibile” e travagliata storia d’amore ad alta tensione. 
Damian è lontano da Boston e Chas, dopo aver scoperto che la famiglia Kelly è responsabile dell’omicidio dei suoi genitori, non vuole più sapere nulla di lui. Nonostante ciò, alla fine, non riesce a resistere e si rimette in contatto con lui tornando al “prima” e vivendo una storia a distanza. 
Jeremy Nedly pensa di poter decidere della vita della sorella e in parte riesce in questa malsana missione, convinto di poter purificare le loro anime e portare in alto il loro cognome. Si rivela essere un personaggio molto interessante e intricato. Predica bene e razzola male, se vogliamo dirla tutta, e pensa bene di sostituirsi a Dio imponendo la sua religione alle persone che lo circondano. Avremo la possibilità di vederlo ancora e magari sotto altri punti di vista?
Tra impedimenti – alcuni veramente frustranti, devo dire- e imprevisti l’amore di Chas e Mad è messo a veramente a dura prova e loro combattono fino allo sfinimento per poter vivere la loro vita insieme. 

«La musica ci ha fatto incontrare, forse la musica può guarire le nostre ferite, ricucire dove siamo stati strappati, riavvicinare le nostre anime destinate.»

Il ritmo del romanzo è a dir poco calzante. Il prologo è tutto un dire! Le autrici hanno deciso di sganciare una bomba, senza far capire precisamente dove cade, per poi tornare indietro di due mesi e raccontarci questa storia ricca di passione, sensualità e molto altro. 
Chastity è un personaggio molto particolare: a volte sembra remissiva e subordinata al volere degli altri, ma contemporaneamente stupisce il lettore con la sua consapevolezza e forza, che escono fuori lentamente ma con un’intensità pazzesca. 

«Non è stato Satana a farmi innamorare di Damia, è stato il mio cuore. Questo sciocco cuore che continua a battere per lui, che lo farà in eterno, anche quando non avrà abbastanza forze per mantenermi in vita.»

Consiglio questo libro a chi ha voglia di leggere qualcosa un po’ fuori dalle righe, che non sia la solita storia d’amore e mostra il mondo dei protagonisti in entrambe le sue versioni ponendo l’attenzione sulla “dark side” a dir poco affascinante.

PUNTO DI VISTA: prima persona alternato (Mad/Chas)
CARATTERISTICHE: passione, amore, impedimenti, tematiche forti
SENSUALITA’: presente, descrizioni esplicite
STILE NARRATIVO: scorrevole, semplice
TIPO DI FINALE: conclusivo con epilogo
VOTO: 4,5 stelline



Ringrazio le autrici per la copia ARC del romanzo

Nessun commento

Se ti è piaciuto il post condividilo!
E se ti va, lascia un commento!