Recensione: La Chiesa di Celia Aaron




La Chiesa
di Celia Aaron
(Il Monastero #3)

Editore: Hope edizioni
Data di uscita ebook: 16/04/2021

Intrappolata.
Picchiata.
Spezzata.
Per salvare me, Adam si è sacrificato pagando un prezzo altissimo. In un primo momento, dubito di riuscire a trovare la forza di andare avanti. Ma, a ogni secondo che passa, l’odio che provo per il Profeta cresce, facendomi fremere di rabbia. Il mio tempo come Ancella è terminato. Mi rifiuto di essere ancora una pedina in questo sporco gioco. Tuttavia, il Profeta trova sempre nuovi modi per annientarmi, usarmi e tenermi sotto il suo controllo. Sarò mai abbastanza forte da liberarmi dalle sue grinfie?


La mia opinione

Con "La Chiesa" si conclude la trilogia de "Il Monastero" di Celia Aaron. 
Siamo giunti alla resa dei conti, dove vita e morte sono separati da una linea sottilissima e dove tutti i personaggi che sono stati torturati, traditi, abusati, annientati cercano vendetta e non hanno paura di usare ogni metodo possibile per raggiungere il loro obiettivo. 
Prima fra tutte, Delilah, entrata in questo luogo proprio per scoprire la verità sulla morte di Georgia e per ottenere giustizia, diventata inesorabilmente una vittima del Monastero.
Delilah mi è piaciuta davvero molto, soprattutto in questo libro, dove sembra ritrovare una nuova energia per affrontare i terribili pericoli che l’attendono, nonché la verità su Georgia.
Aspettatevi molte scene violente e morti inaspettate, che vengono descritte nei minimi dettagli. Ribadisco che “La Chiesa”, così come tutta questa trilogia, non è una lettura adatta a tutti.
Per fortuna, però, c'è posto anche per i sentimenti: Adam e Delilah non sono più legati da un’ irrazionale attrazione fisica...o meglio, non solo da quella. Il legame tra i due è diventato qualcosa di molto più intenso e forte, dove la fisicità si mischia all’amore.
Più che lottare per loro stessi, Adam e Delilah lottano l'uno per la vita dell'altra. 
E che ci sia stato un cambiamento molto importante nel loro rapporto lo si capisce dal fatto che Adam chiama Delilah solo con il suo vero nome, il nome che aveva prima di entrare nel Monastero: Emily. 
Mi sento di dire con certezza che, mentre nei libri precedenti, Adam era sempre in bilico tra l'essere un personaggio buono o un personaggio cattivo, questa volta Adam è un vero e proprio eroe, che combatte per salvare la sua Delilah, ma anche suo fratello e tutte le vittime innocenti del Monastero. 
Caro Adam, hai acquistato veramente molti punti in questo finale!
Preparatevi ad una conclusione ricca di azione, dove sarà difficile capire di chi fidarsi, ma dove ogni personaggio è destinato ad incontrare il proprio destino: proprio come detto più volte dal Profeta, “nulla rimane impunito”.
Per la prima volta, il racconto ha diversi POV: ritroviamo quelli di Adam e di Delilah, ma si aggiungono quelli di Noah e Grace. Ho apprezzato molto questa decisione, perché sono riuscita a vedere le vicende e anche la storia tra Adam e Delilah con occhi "esterni". 
Noah, il fratello di Adam, è un personaggio che abbiamo conosciuto bene nei due libri precedenti, ma in questo terzo romanzo, grazie al suo POV, scopriamo il suo lato umano, l'affetto che prova per suo fratello e, soprattutto, i sentimenti che lo legavano a Georgia. 
Mi sarebbe piaciuto tantissimo vedere questi due insieme, leggere qualcosa su di loro e sulla loro relazione...chissà che l’autrice non ascolti le mie preghiere.
 Il POV di Grace è senza dubbio molto inquietante: sappiamo bene quanto crudele e malata sia la sua mente, ma ad essere onesta non immaginavo fino a questo punto. I capitoli narrati dal suo punto di vista sono stati quelli più disturbanti. 
La scrittura della Aaron rimane fluida e molto esplicita, con tanti momenti di suspense e scene molto forti. 
"La Chiesa" perde lo stile Erotic che aveva caratterizzato i primi due libri. 
Questa volta, infatti, ci ritroviamo a leggere quasi un thriller, degno epilogo delle vicende sconvolgenti che hanno caratterizzato il Monastero e i suoi "abitanti". 
Ma lo stile narrativo non perde mai il suo aspetto brutale e terrificante: d'altronde, il Monastero è proprio questo…abbiamo imparato a conoscerlo molto bene.
Questa trilogia è davvero riuscita a tenermi incollata pagina dopo pagina, per cui se siete appassionati di Dark Romance con la D maiuscola e se avete voglia di leggere qualcosa di bello tosto, ma con una
trama originale e sicuramente non banale, vi consiglio di non lasciarvi scappare "Il Monastero".

Punto di vista:  prima persona di Adam/ Delilah/ Noah/ Grace
Sensualità:  presente, a volte anche poco piacevole
Caratteristiche:  Dark, realtà distopica, azione, disturbante
Stile narrativo:  scorrevole, forte, esplicito
Tipo di finale:  auto-conclusivo 
Voto: 5 stelle


La serie The Cloister / Il Monastero è composta da:
1. The Maiden (L'ancella - Recensione QUI)
2. The Prophet (Il Profeta - Recensione QUI)
3. The Church (La Chiesa)


Ringrazio Hope edizioni per la copia ARC del romanzo 

Nessun commento

Se ti è piaciuto il post condividilo!
E se ti va, lascia un commento!