sabato 30 novembre 2019

Recensione: Quando cade la neve di Patrisha Mar

Quando cade la neve
di Patrisha Mar

Editore: Newton Compton 
Data di uscita: 31/10/2019


Penelope adora il suo negozio di souvenir e ci tiene ad aiutare il prossimo quando può. Matteo è un bad boy perseguitato dagli strozzini, il cui passato lo ha portato a odiare tutto e tutti. Cosa accadrà al cuore della dolce Penelope quando Matteo inizierà a giocare con lei? Riuscirà a proteggersi? Enea, il fratello di Penelope, è un professore universitario tutto d’un pezzo. Diana è una pittrice romantica e sognatrice in cerca del proprio posto nel mondo. Si conoscono da tanto tempo, ma forse qualcosa potrebbe cambiare, complice la magia del Natale. Se non fosse che Enea ha una vita che lo aspetta dall’altra parte dell’oceano. Quattro personaggi, due storie d’amore nello scenario della splendida Val di Fassa per un romanzo che vi scalderà l’anima.



La mia opinione



Cosa c’è di meglio di una storia d’amore fantastica con due protagonisti che ti fanno battere il cuore? Semplice, due storie d’amore fantastiche con ben 4 protagonisti che ti fanno battere il cuore.
Ho adorato ogni singola pagina di questo libro, ho riso, ho pianto, mi sono arrabbiata e ho provato un’infinità di altre emozioni.
Vi potrei dire che è la storia di quattro vite, più o meno legate tra loro, che riescono a mandare all'aria le loro sicurezze e le loro certezze per abbracciare ed accogliere quel qualcosa che ancora mancava nelle loro vite. Potrei aggiungere che è la storia di come questi ragazzi abbiano intrapreso un cammino per trovare prima di tutto la pace e la serenità nel loro cuore e di come ciò li abbia poi condotti dritti dritti alla persona destinata a diventare la metà di quel cuore. Ma questo libro è di più: la penna esperta e profonda di Patrisha Mar ha creato quattro personaggi molto diversi tra loro, con vite quasi agli antipodi, ma che alla fine gravitano inesorabilmente uno verso l’altro come solo i cuori che si appartengono possono fare. Ognuno di loro rappresenta qualcosa: l’altruismo, la generosità, il voler scegliere la propria felicità davanti a tutto, il saper dire no, la voglia di fama e successo, la rabbia, il rammarico e la solitudine. Può sembrare tanto ma vi garantisco che non è così.
Lo stile fresco e leggero infatti vi regalerà una storia in grado di toccarvi l’animo seppur con estrema delicatezza, vi permetterà di entrare nella vita di questi personaggi (che considererete subito dei vostri amici) e di vivere con loro le settimane più difficili delle loro vite per vederli crollare e poi rinascere.
È una storia che riscalda l’anima, di quelle che fanno bene e che restano con noi. È anche una storia di casa nostra e che ‘parla la nostra lingua’, perché quando leggi che a cena fuori i protagonisti ordinano i canederli e non il classico hamburger e patatine, bé.. in qualche modo è già perfetta così. Vi innamorerete di Penelope, Matteo, Enea e Diana in un batter d’occhio. E poi la location! Entrambe le storie si svolgono in Val di Fassa, un posto meraviglioso, soprattutto in inverno, e che rende veramente bene il contrasto tra il calore dovuto all'atmosfera natalizia che fa da sfondo alle vicende dei protagonisti e il gelo della neve, in grado di intorpidire (o addirittura uccidere) tutto, cuore e mente inclusi.
Non c’è stata una coppia che ho amato più dell’altra, entrambe mi hanno conquistata allo stesso modo e ho continuato a leggere avidamente pur di capire cosa sarebbe successo tra Enea e Diana e tra Penelope e Matteo. Una cosa però la devo confessare: un personaggio tra i quattro l’ho amato più degli altri. La sua vita, le sue parole, la sua anima mi hanno toccato profondamente e sono rimasta in balia di questi sentimenti e legata a questa figura per molto tempo. Anzi, ancora lo sono!
Consiglio vivamente questo libro, non potete perderlo. E’ romantico, magico, perfetto da leggere in qualsiasi momento dell'anno ma sono certa che nel periodo Natalizio è in grado di rilasciare tutto il suo potenziale.

POV: Tutti e quattro i personaggi
Stile: Leggero ma Profondo
Caratteristiche: Romantico
Sensualità: Non ci sono scene esplicite.
Finale: Conclusivo

venerdì 29 novembre 2019

Recensione: Dolce Prigionia di Julia Sykes

Dolce Prigionia
di Julia Sykes
(Captive #1)

Editore: Grey Eagle Publications 
Data di uscita: 31/10/2019

Trama
Non mi piace essere toccata. Sono la dea dell’hackeraggio informatico dell’FBI. Quando mi nascondo dietro il mio schermo, mi tengo a distanza di sicurezza da tutti; isolata, potente. Nessun uomo mi ha mai toccata, ma, quando vengo rapita dal boss della droga colombiano Andrés Moreno, non ho più il diritto di rifiutare. È sfregiato e spaventoso, e il suo crudele fratello Cristian gli ha affidato il compito di piegarmi. Cerco di combattere, ma non posso sfuggire alle sue braccia forti e alla sua dura disciplina. Pretende che io accetti il suo tocco, e il mio corpo vergine non può fare a meno di reagire alle sue esperte manipolazioni.
Più rimango intrappolata con lui, più giungo a sospettare di non essere l’unica prigioniera in casa di suo fratello. Le cicatrici di Andrés sono più profonde dei diabolici solchi incisi nella sua carne, il suo dolore si riflette nelle oscure pretese che mi impone. La sua ossessione è deviata e sbagliata, ma forse sono deviata anch’io.

Voglio che mi salvino da lui? Oppure è lui quello che ha realmente bisogno di essere salvato?

La mia opinione


“Dolce prigionia” è un dark-erotic romance ambientato quasi interamente in un’unica stanza. 
Come si può ben intuire dal titolo (che a me, personalmente, non piace per niente), la protagonista femminile Samantha, detta Sam,  una dea dell’hackeraggio informatico che lavora per conto dell’FBI, viene rapita dal famigerato Cristian, un criminale mafioso, tenuto già sott’occhio dall’FBI a causa del traffico di Bliss (la cosiddetta “droga dello stupro”). 
Per cercare di far parlare Sam, Cristian decide di darla in mano a suo fratello Andrès. 
Andrès è un uomo turbato e deturpato fisicamente. Una grossa cicatrice gli attraversa il viso, rendendolo assolutamente spaventoso. Il suo compito è quello di rendere Samantha più docile, con mezzi molto discutibili (vi lascio immaginare!).
Ma stare con Andrès si rivelerà tutt’altro che una tortura per la nostra amica Samantha.


“Gli occhi scuri di Andrès erano tesi per l’angoscia, la cicatrice profondamente distorta sulla sua guancia. Un ringhio gli sfuggì tra i denti stretti, ma cominciò a dirigersi rigidamente verso la sedia di metallo che era stata posizionata a pochi metri davanti a me.”


Sam è una ragazza acqua e sapone, impacciata e da sempre innamorata del suo migliore amico, nonché collega, Dex, il quale è totalmente inconsapevole dei sentimenti di Sam e per questo motivo la nostra protagonista lo spia tramite computer. Samantha è la classica ragazza normale, un po’ nerd, che non ama il contatto con la gente e non si sente sexy o super bella. 
Perciò è molto facile simpatizzare con Sam sin dalle prime righe. Io l’ho amata!
Andrès è un protagonista/antagonista assolutamente inquietante, ben delineato, folle e non facile da amare a primo impatto. Ammetto che, infatti, inizialmente non mi piaceva per niente, perché riuscivo a vederlo soltanto come un ipotetico nemico,  spietato e crudele, mentre poi, pian piano, le cose sono cambiate…
Pur essendo due persone apparentemente opposte, Sam e Andrès hanno molte cose in comune, primo fra tutte il passato turbolento  e traumatico, che lentamente emerge e che ti colpisce come  una frustata (anche se alcune cose potevano essere già intuite durante la lettura).
Un passato spietato, che li ha portati ad essere così come sono.
Le scene di sesso non mancano di certo, anzi! Diciamo che occupano circa l’80% del libro, eppure, strano ma vero, sono molto intense e particolari, sicuramente non noiose come invece capita spesso (o almeno per me) nei Dark. 
La trama del libro è, in realtà, molto semplice e non troppo sviluppata, ma il tutto viene compensato dalle scene bollenti tra Andrès e Sam, che hanno una chimica innegabile.


“Non mi ero indebolita durante la sua prigionia; ero diventata più forte che mai. Mi aveva fatta a pezzi, riducendomi al mio io più primordiale, e poi mi aveva ricostruita, rendendomi completa per la prima volta dopo anni.”


Inizialmente, comunque, ho storto un po’ il naso di fronte alle “torture” subite da Sam, più che altro per l’atteggiamento di quest’ultima.  Sam, infatti, seppur con qualche misero segno di resistenza (mooolto misero), cede subito ad Andrès, lasciandosi andare completamente e senza mai considerare sul serio la parola “stupro”.  Forse questo suo atteggiamento è frutto dei traumi del suo passato oppure dei sentimenti che si accorge, sin da subito, di provare per il suo aguzzino. Non saprei.
Lo stile di scrittura della Sykes è veramente piacevole e adrenalinico quel tanto che basta per non riuscire a scollare gli occhi dalle pagine. Ogni è scena è così dettagliata da sembrare che Sam e Andrès siano proprio lì, davanti ai miei occhi.  L’autrice lascia davvero poco spazio per l’immaginazione e questa cosa mi è piaciuta sin da subito.
“Dolce prigionia” è un libro che vi consiglio di leggere se siete già abbastanza esperti di Dark Romance, proprio perché è molto esplicito ed ha una trama essenziale, ricchissima di scene hot. 
Diciamo che, se questo fosse il primo romanzo Dark in cui v’imbattete, non mi sentirei di consigliarvelo. Se, invece, amate e conoscete questo genere…allora correte a leggerlo!


Punto di vista: POV alternato di Samantha
Sensualità: presente dalla prima all’ultima pagina, esplicita e dettagliata
Caratteristiche: erotico, esplicito, intenso
Stile narrativo: piacevole e dettagliato
Tipo di finale: conclusivo


giovedì 28 novembre 2019

Recensione: Ci vediamo presto di Lucrezia Scali

Ci vediamo presto
di Lucrezia Scali

Editore: Newton Compton Editori
Data di uscita: 28/11/2019


Che cosa è successo a Isabel e Andreas? La loro sembrava una favola: una lei, un lui e Facebook a fare da Cupido. Ma a un certo punto Isabel ha fatto una scelta e ora deve imparare a convincerci, anche se gli occhi azzurri di sua figlia sono lì a ricordarle ogni giorno a cosa ha rinunciato. E lo sa bene anche Andreas che, da quando il suo cuore si è spezzato, ha reagito nell’unico modo che conosce: alzando un muro per non innamorarsi mai più. Finché un giorno vede che il profilo Facebook di Isabel è tornato di nuovo attivo: in un attimo, il passato riemerge a tormentarlo. Andreas è deciso a riprendersela, a qualsiasi costo. Ma non può certo immaginare che la donna che ha tanto desiderato nasconda un segreto. Così grande da mettere tutto in discussione. La distanza tra loro è davvero incolmabile?


La mia opinione

La storia riprende non esattamente da dove è finito il libro precedente: è necessario fare qualche passo indietro, che ci svela elementi molto interessanti. 
Che fine aveva fatto Isabel? Perché non ha preso quel treno per arrivare da Andreas e cambiare la sua vita? O ancora, e se l’avesse preso e poi fosse tornata indietro? 
La gravidanza è come un fulmine a ciel sereno per la protagonista, che vuole con tutte le sue forze credere che il bimbo sia frutto del suo matrimonio e non del folle amore che ha rischiato di ribaltare completamente la sua vita. 
Una volta nata Celeste, ormai, Isabel non può più raccontarsi bugie: la verità è costantemente sotto i suoi occhi, l’amore incondizionato, forte, viscerale che ha provato per Andreas non svanirà tanto in fretta né potrà mai dimenticarlo.
Andreas ha superato la delusione per la sua prima vera storia d’amore cercando di accantonare in un angolo del suo cuore l’esistenza di quella donna che gli ha sconvolto la vita. La sua vita è ripresa in modo confusionale, sregolato e si divide tra nottate con donne a caso e lavoro. Fino a che un giorno qualcuno lo avvisa del fatto che al dito di Isabel non c’è più alcun anello e capisce di non poter far finta di nulla a costo di sembrare ad occhi esterni un povero imbecille. 
L’incontro di Andreas e Isabel è lo stesso con cui si è concluso La distanza tra me e te: è un mix di emozioni, imbarazzo, tanta felicità ed incredulità.
Da subito è chiaro che l’amore tra i due non è finito, anzi, come una fiamma ha ripreso a bruciare, se possibile più di prima. Ancora una volta, però, c’è un segreto, qualcosa che Andreas non sa e che Isabel non ha il coraggio di confessargli. 
Quello che ci insegna questo libro è che si può mettere una distanza assurda, enorme, tra noi e quello che desideriamo, laddove esso sia sbagliato, ma a volta la vita semplicemente “accade” e non c’è nulla che si può fare per evitarlo.

“L’amore che inizia con ‘Ti aspettavo’ e finisce con ‘Stai ancora un po’ qui’. Io resto tuo. Tu resti mia. Insieme si respira.”

Ho adorato dalla prima all’ultima parola di questo libro che trascina il lettore in un vortice di emozioni e sentimenti talvolta positivi e altre volte negativi e lo fa arrivare alla fine con il fiatone, come se avesse corso una maratona.
Non c’è una semplice storia d’amore, questa è la storia di due persone che si conoscono, si amano e cambiano il loro modo di vedersi grazie agli occhi dell’altro.

“Grazie a lui avevo scoperto la leggerezza e la spensieratezza che ti portano a ignorare regole e abitudini. E non volevo certo dimenticare quello che mi aveva insegnato.”

PUNTO DI VISTA: alternato tra i due protagonisti 
CARATTERISTICHE: passione, incomprensioni, scelte di vita 
STILE NARRATIVO: scorrevole, semplice, diario 
SENSUALITA’: presente in maniera soft 
FINALE: conclusivo con epilogo 



Ringrazio Newton Compton per la copia ARC del romanzo

mercoledì 27 novembre 2019

Recensione: Ballando col diavolo di Faith Gibson


Ballando col diavolo
di Faith Gibson

Editore: Quixote Edizioni
Data di uscita:  25/10/2019

Uno sbirro novellino con tutta una vita davanti. Tre poliziotti con qualcosa da nascondere. Non c’è un limite di tempo per la vendetta.
Ryan “Cass” Cassidy, giovane recluta della polizia e bravo ragazzo, ha tutto ciò che può volere dalla vita: una bella moglie, un lavoro che ama e un bambino in arrivo. Quando si becca trent’anni di prigione per un crimine che non ha commesso, perde tutto. È stato incastrato dagli uomini che avrebbero dovuto proteggerlo.
Tredici anni dopo, Cass viene rilasciato con la condizionale e quei tredici anni gli hanno rubato ogni briciolo di bontà che aveva, sostituendola con la rabbia che alimenta la sua missione solitaria di farla pagare ai responsabili.
Bugie. Inganni. Manipolazione.
Non ci sono limiti che Cass non sia pronto a superare per vendicarsi, ma a volte anche i migliori piani possono fallire e lui si troverà a dover ballare con il diavolo, se vuole vedere completata la propria missione.

La mia opinione

Ryan è sempre stato una brava persona. Ha sempre fatto quello che era giusto, era un figlio di cui andare fieri, un marito innamorato e fedele e un ottimo poliziotto. Poi un giorno, tutto è precipitato. Tradito da quelli che credeva degli amici e incastrato per l'omicidio della moglie che amava più di ogni cosa al mondo. 
Ad ogni giorno passato in prigione da innocente, un po' del vecchio Ryan ha iniziato a morire sostituito da Cass, un uomo duro e determinato prima a sopravvivere come meglio può in un ambiente dove non è facile vivere per un uomo normale, ma quando sei un poliziotto diventa un vero inferno, e dopo a progettare nei minimi particolari la vendetta contro quelli che lo hanno tradito.
Non avrei mai creduto di leggere una storia come questa. In questo libro c'è davvero quasi tutto quello che non mi piace in una storia, eppure mi ha talmente catturata che non sono riuscita a staccarmi fino alla fine. 
Il Ryan che è entrato in prigione, non ha niente a che fare con quello che esce 13 anni dopo. E' diventato, sia nell'aspetto esteriore sia in quello interiore, tutto l'opposto. 
Cass è un uomo che non guarda in faccia a nulla pur di arrivare al suo scopo, cioè la vendetta. Non si fa scrupoli ad usare le persone, a distruggere gli equilibri e ad ingannare tutti, perché per lui niente conta di più che vendicarsi. 
Ad un certo punto, nel suo piano che credeva perfetto perché pensato nei minimi particolari, qualcosa non va come doveva andare. Perché nell'architettare la sua vendetta, non aveva messo in conto di provare dei sentimenti per qualcuno che avrebbe dovuto essere solo una pedina nel suo schema. 
Da questo punto in avanti il libro ha preso una strada diversa che mi ha conquistata. Nonostante Cass resti comunque fedele a se stesso, continuando sulla strada di vendetta intrapresa, il suo comportamento subisce un cambiamento che ha dato alla storia una nuova luce. La narrazione in prima persona alternata ci permette di entrare nella testa dei protagonisti ed essere noi stessi parte integrante della storia e, mai come in questo libro, avere una connessione diretta con i personaggi è davvero fondamentale. Anche l'aggiunta dei capitoli in terza persona dei “cattivi” è stata una mossa vincente. Il loro punto di vista non è così importante da essere descritto in prima persona, ma questi capitoli ci permettono di avere una visuale più completa della storia, spiegandoci con un modo diverso di narrazione tanti particolari fondamentali per capire bene come si stanno svolgendo i fatti, e rispondendo a tante domande che nell'arco del libro ci vengono presentate.
Ho adorato il modo di scrivere di questa autrice, è riuscita a creare una storia cruda e d avvincente allo stesso tempo, inserendo anche una componente romantica, ma rimanendo fedele allo stile cupo del libro. 
La storia è avvincente e per nulla prevedibile, tutto quello che pensavo di aver capito leggendola è andato in fumo con un colpo di scena finale che mai mi sarei aspettata di trovare, e che ha reso il tutto ancora più interessante. 
Ora la curiosità di scoprire cosa accadrà nel secondo libro è davvero alta. Benché la storia “principale” di questo libro sia conclusa, l'autrice ha gettato delle ottime basi per il secondo capitolo, che si prospetta essere altrettanto intenso e interessante.
Questo sicuramente non è un libro per tutti, perché bisogna avere la mente ben aperta e, mai come questa volta, bisogna realmente calarsi nel panni di Cass per capire pienamente i suoi comportamenti non semplici da digerire. Se riuscirete ad entrare in questa storia liberi dai pregiudizi, quello che troverete vi stupirà come raramente vi sarà capitato.

Punto di vista: prima persona alternata
Sensualità: tante scene decisamente spinte
Caratteristiche: storia di vendetta, ma anche di seconde possibilità
Stile narrativo: scorrevole
Tipo di finale: auto-conclusivo


Ringrazio la Quixote Edizioni per la copia ARC del romanzo

martedì 26 novembre 2019

Recensione: Questione di chimica di Penny Reid

Questione di chimica
di Penny Reid
(Winston Brothers #3)

Casa editrice: Always Publishing
Data di uscita: 21/11/2019

Trama
L’unico e solo desiderio di Jennifer Sylvester è smettere di essere la Regina della Torta alla Banana del Tennessee. Da sempre la beniamina di Green Valley, figlia modello, ragazza modello nonché eccellente pasticciera e reginetta di bellezza, Jennifer sta crollando sotto il peso delle ambizioni di sua madre, i dettami moralisti del padre e la fama sui social della caricatura in cui la sua famiglia l’ha trasformata. In una parola: Jennifer è ufficialmente disperata.
Cletus è il più strambo e incredibilmente intelligente dei galanti sei fratelli Winston. Ma ciò che molti non sanno, a Green Valley, è che dietro la facciata di ragazzo innocuo dai modi peculiari c’è una mente subdola, oscura e calcolatrice capace di ordire piani di vendetta e operazioni di spionaggio. In una parola: Cletus Winston è un vero genio del male.
E situazioni disperate richiedono misure estreme.
Jennifer sa che l’unico modo per sfuggire ai piani dei suoi genitori è ottenere l’aiuto di Cletus, ed è pronta a procurarselo con ogni mezzo, persino il ricatto. E, incredibilmente, l’irreprensibile reginetta di Green Valley metterà sotto scacco il cervellone onnisciente della città.
Tra complotti e intrighi, il brillante Cletus potrebbe aver trovato in Jennifer una mente affilata fatta apposta per lui?


La mia opinione


“Vuoi sapere cosa sei per me? 
Va bene. Sei il mio inizio, la mia metà e la mia fine.”


Questione di Chimica è il terzo autoconclusivo romanzo della serie contemporary romance dedicata ai Winston Brothers. 
In ogni saga familiare c'è sempre quel personaggio che ti attira in maniera particolare fin dalle primissime battute, quel personaggio di cui aspetti con ansia il libro perché DEVI saperne di più su di lui e lo vuoi vedere innamorarsi e perdere completamente la testa, ecco, per me, nel caso di questa serie di Penny Reid quel qualcuno è sempre stato Cletus.
Cletus è sexy, attraente e barbuto come del resto lo sono tutti i Winston, ma la sua personalità e i suoi modi di fare sono unici e lo distinguono dai fratelli. 
Lui non è solo molto intelligente, è geniale, un subdolo manipolatore, un lupo travestito da agnellino. Cletus utilizza un suo metodo scientifico per inquadrare le persone e decidere se ignorarle. La gente lo trova semplicemente strano, ma solo chi l'ha osservato davvero, come la protagonista femminile di questa storia, può immaginare quanto possa essere pericoloso. 
Jennifer è la Regina della Torta alla Banana del Tennessee, il suo non è soltanto un nomignolo da brava pasticciera, ma è un vero e proprio personaggio con milioni di follower che i suoi genitori hanno creato, manipolando la figlia a proprio piacimento. 
Avete presente Lemon Breeland della serie tv Hart of Dixie? Fisicamente Jen l'ho immaginata proprio così, con gli stessi capelli biondi boccolosi, trucco e modi sempre impeccabili e pudici vestitini gialli o colorati da brava ragazza del sud. Mentre Lemon nella serie tv è felice ed orgogliosa di essere così, la nostra protagonista è stufa di essere solamente la “Regina della Torta alla Banana”, stufa di indossare quello che lei considera un “costume” e di vivere succube delle volontà dei genitori. Genitori che non ne escono affatto bene da questa storia, non sono infatti riuscita a capire come la povera Jen sia sopravvissuta sotto il loro stesso tetto fino a 22 anni. Io a 18 avrei fatto le valige! 
Chi si nasconde davvero dietro allo stereotipo della tipica ragazza del sud?
Una giovane donna che desidera far sbocciare la vera se stessa, essere indipendente e farsi una propria famiglia. Per raggiungere questi obiettivi, Jen non esita a sfruttare il suo asso nella manica, obbligando Cletus ad aiutarla grazie ad un ricatto. 
Prima del ricatto, Cletus ignorava completamente Jen, e lei osservandolo attentamente a distanza non avrebbe mai immaginato di avvicinarlo. 
Ho sempre pensato che Cletus avesse bisogno di una ragazza che gli tenesse testa, che lo sfidasse, e direi che Jen è stata un'ottima scelta. Lei è totalmente inesperta, ma è un tipo che impara in fretta ed è più intelligente ed attenta di quanto si possa immaginare da una reginetta di bellezza come lei. 
Sorvolando su come si sia fatta trattare dalla propria famiglia per tutto quel tempo, per il resto lei mi è piaciuta molta. È dolce, simpatica, amichevole ed anche passionale.
Cletus si è confermato un book boyfriend top, lo adoravo già prima di vederlo innamorato, immaginatevi ora! Occhi a cuoricino per lui! 
Tra Cletus e Jen le cose evolvono gradualmente, ci fanno (giustamente) un po' penare e tutto tra loro accade al momento giusto, senza alcuna fretta.
Questi due protagonisti sono la dolcezza e il romanticismo allo stato puro, ma tranquille che non mancano anche alcuni episodi bollenti! 
Ovviamente le cose non filano tutte lisce come l'olio, c'è sempre qualche ostacolo da superare, ma tutto il loro percorso ne vale assolutamente la pena. 
Grazie Penny Reid anche per avermi fatto rivedere tutti i fratelli protagonisti dei volumi passati e per farmi desiderare di leggere le prossime storie. Beau e Billy sono i due che aspetto di più! 
Lo stile dell'autrice è sempre scorrevole, ma questa volta si è superata, non avrei mai voluto staccarmi dalla storia di Cletus e Jen! 
Questa si che è una di quelle letture che alla fine mi hanno lasciata davvero soddisfatta! Consigliatissima!

Punto di vista: prima persona di Cletus e Jen
Sensualità: scene hot presenti, al momento giusto!
Caratteristiche: dolce, romantico, divertente
Stile narrativo: scorrevolissimo
Tipo di finale: autoconclusivo
 



Ringrazio la Always Publishing per la copia ARC del romanzo.

lunedì 25 novembre 2019

Prossima uscita: Il nostro momento perfetto di M. Leighton

In uscita il contemporary romance autoconclusivo Il nostro momento perfetto di M. Leighton.


Il nostro momento perfetto
di M. Leighton
Editore: Newton Compton Editori
Data di uscita ebook: 10/12/2019


L’unica persona che Brinkley abbia mai davvero amato è Dane: il ragazzo che lavorava nei campi di proprietà del suo patrigno

Dane James lavorava nei campi di Alton, il mio patrigno. Era il ragazzo della porta accanto. Forte, determinato. Proibito. Dal momento in cui i nostri occhi si sono incontrati, ho capito che eravamo destinati ad amarci. Ma le nostre vite correvano su binari paralleli: ci desideravamo da lontano, in segreto. E per la maggior parte delle  nostre esistenze, siamo stati separati dalla crudeltà di un destino avverso. Così come era chiaro che ci saremmo innamorati, era ovvio che saremmo precipitati, soffrendo. Due stelle che bruciano prima di toccare terra: più e più volte, come un incubo ricorrente. O un sogno destinato a non realizzarsi mai. Il nostro passato è tormentato. Il nostro futuro è incerto. L’unica cosa che ci apparteneva era un presente doloroso ma perfetto. Fino a quando qualcuno non ha deciso di portarcelo via.

cover originale



Le uscite della settimana dal 25 Novembre a 1 Dicembre 2019


Buon inizio settimana a tutte!
Nuovo appuntamento del lunedì con il riepilogo delle uscite più attese dei nostri generi preferiti.


Le uscite in libreria e in ebook dal 25 Novembre a 1 Dicembre 2019

Legati dal dovere
di Cora Reilly 
(Mafia Chronicles #2)
Editore: Hope edizioni
Data di uscita ebook: 29/11/2019
Su Amazon: https://amzn.to/2OCGLMr


Sono passati quattro anni da quando Dante Cavallaro è rimasto vedovo. Ora, L’Organizzazione è pronta a eleggerlo come Capo e ogni Uomo d’Onore che si rispetti ha bisogno di una moglie accanto in grado di dargli un erede.Valentina pare la scelta perfetta: giovane, anche lei vedova, proveniente da una famiglia rispettata. Tutti requisiti perfetti per un matrimonio di convenienza.
Valentina sogna un matrimonio in piena regola, desidera un rapporto coniugale che vada oltre l’indifferenza, vuole un marito che la soddisfi. Dante deve starle alla larga, non può permettersi di provare attrazione verso sua moglie, figuriamoci dei sentimenti. 
In una Chicago che la vorrebbe solo come moglie trofeo, Valentina dovrà fare i conti con il passato, che torna a bussare alla porta e con un marito che vorrebbe conquistare, che la guarda come se non esistesse, ma la possiede come se fosse stata sua da sempre.
Il Cavaliere Oscuro
di Katy Regnery
(A Modern Fairytale Series #4)
Editore: Quixote Edizioni
Data di uscita: 29/11/2019
Su Amazon: https://amzn.to/2QMNSo6


Dall’autrice bestseller del New York Times, Katy Regnery, un altro racconto senza tempo di eterno amore!
Liberamente ispirata alla leggenda di Camelot, Il Cavaliere Oscuro racconta la storia di Colt Lane, cavaliere in un teatro-ristorante, che incontra la sfortunata Verity Gwynn nel momento peggiore della sua vita. Sfrattati dalla loro casa, Verity e Ryan, suo fratello con bisogni speciali, devono trovarsi un lavoro o rischiano di venire separati. Colt, che nella vita reale non potrebbe essere più diverso da un cavaliere senza macchia, offre loro un improbabile aiuto, consolidando subito il proprio posto nel cuore di Verity.
Colt custodisce oscuri e profondi segreti che non gli consentono di sorridere o di vivere a testa alta, motivo per cui le persone gli stanno alla larga… finché non incontra Verity, che sembra immune alle sue maniere brusche e al suo fare taciturno. Più tempo Colt trascorre con lei, più desidera la sua dolcezza nella propria vita e anela a essere il cavaliere con la scintillante armatura che lei si merita. Certo che la perderà se Verity saprà la verità su cosa gli è successo, Colt deve decidere se può affidarle il proprio passato, per riuscire a costruire un bellissimo futuro.

Recensione: The Lying Hours di Sara Ney

The Lying Hours
di Sara Ney
(How tu date Douchebag #5)

Editore: Hope edizioni
Data di uscita ebook: 12/11/2019

TRAMA
ABRAHAM DAVIS – L’onesto e sempre disponibile Abe è nei guai fino al collo...
È un bravo ragazzo, il “Nonnino” della squadra di wrestling, a cui tutti si affidano per risolvere i loro problemi. I suoi compagni di squadra vanno da lui per tutto; consigli, compiti o quando hanno bisogno di un autista sobrio alle tre del mattino. Abe non dice mai di no.
L’attuale missione di Abe è semplice: curare il cuore infranto del suo coinquilino, aiutandolo a trovare una ragazza sull’App LoveU, senza rimanere invischiato nelle menzogne.
SKYLAR GABRIEL è a un bivio.
Passi per i voti appena decenti, ma con gli appuntamenti con gli stronzi ha chiuso. Dove sono finiti tutti i bravi ragazzi?
Desidera un ragazzo bello, dolce e sincero, che la faccia ridere. In un ultimo disperato tentativo di trovare il ragazzo dei suoi sogni, Skylar si iscrive all’App LoveU.
A metà settimana va all’appuntamento con il compagno di stanza di Abraham Davis.
Skylar Gabriel sta frequentando il ragazzo sbagliato, ma ancora non lo sa.
Perché?
PERCHÉ ABE DAVIS È UN BUGIARDO.

La mia opinione

The Lying Hours è il quinto libro della serie How to date a douchebag
Ho adorato i primi due, li ho trovati divertenti, emozionanti e anche un po’ diversi dal solito. Il concetto alla base di questa serie era particolare. Già dal terzo volume però, secondo me, è iniziato un po’ il declino, e con questo quinto ho capito che forse Sara Ney è arrivata al limite di questa serie ed è meglio se si fermi qui.
Innanzitutto, il protagonista Abraham Davis non è uno stronzo di per sé, sono le circostanze a renderlo tale, e la cosa peggiore è che, anche se ne è consapevole, continua con la sua stronzata (perdonatemi il termine). 
Quindi, per quanto per certi versi mi stesse simpatico il personaggio di Abraham, c’era questa specie di incudine sopra la sua testa che lo rendeva poco apprezzabile. 
Mentre i protagonisti dei libri precedenti erano degli stronzi ed erano consapevoli di esserlo, lui fa il finto innocente. 
Immagino che il “douchebag” di questa storia, però, non sia tanto Abe, ma il suo compagno di stanza JB che lo fa chattare con le ragazze in modo da non doversi sforzare a fare conversazione, ma portarsele direttamente a letto la prima volta che le incontra.
Skylar invece è un bel personaggio. È un’introversa, non le piace fare festa e sa perfettamente il tipo di impegno che vuole da un ragazzo.
Le sue amiche, però, la costringono a iscriversi a un’applicazione di incontri, dove trova subito il suo match in JB. I due iniziano a scriversi e scatta quasi subito la scintilla, peccato che la prima volta che si vedono le cose prendono una direzione inaspettata, l’uomo che Skylar si trova davanti non è per nulla come quello dolce e sensibile che aveva conosciuto tramite messaggi.
Nel complesso la storia è anche carina, ma un po’ prevedibile e piatta. Non c’è stato un momento che mi ha entusiasmato particolarmente, ma neanche una parte noiosa. 
È scorrevole e si arriva in fretta alla fine, ma è una lettura che non mi ha lasciato molto. 
Ciò che ha risollevato questo romanzo è stata la presenza dei vecchi protagonisti e il fatto che ci siano state delle scene divertenti, ma direi che se dovessi fare una classifica della serie, lo metterei alla fine, insieme al quarto.
Vorrei aggiungere che c’è un epilogo, ma è dal punto di vista di Hannah, l’amica di Skylar, e introduce una novella, The teaching hours, quindi sembra che Sara Ney non abbia intenzione di demordere.

- Punto di vista: prima persona, alternato
- Sensualità: qualche effusione, una scena esplicita
- Caratteristiche: piatto, carino, romantico
- Stile narrativo: scorrevole
- Tipo di finale: auto-conclusivo




Ringrazio la Hope edizioni per la copia ARC el romanzo

sabato 23 novembre 2019

Prossima uscita: Legati dal dovere di Cora Reilly

In uscita la prossima settimana  Legati dal Dovere di Cora Reilly, secondo romanzo della serie mafia romance Born in Blood Mafia Chronicles. Ogni volume di questa serie ha protagonisti principali diversi, questa volta tocca a Dante e Valentina!


Legati dal dovere
di Cora Reilly 
(Mafia Chronicles #2)
Editore: Hope edizioni
Data di uscita ebook: 29 Novembre 2019
Cartaceo a seguire

TRAMA
Sono passati quattro anni da quando Dante Cavallaro è rimasto vedovo. Ora, L’Organizzazione è pronta a eleggerlo come Capo e ogni Uomo d’Onore che si rispetti ha bisogno di una moglie accanto in grado di dargli un erede.Valentina pare la scelta perfetta: giovane, anche lei vedova, proveniente da una famiglia rispettata. Tutti requisiti perfetti per un matrimonio di convenienza.
Valentina sogna un matrimonio in piena regola, desidera un rapporto coniugale che vada oltre l’indifferenza, vuole un marito che la soddisfi. Dante deve starle alla larga, non può permettersi di provare attrazione verso sua moglie, figuriamoci dei sentimenti. 
In una Chicago che la vorrebbe solo come moglie trofeo, Valentina dovrà fare i conti con il passato, che torna a bussare alla porta e con un marito che vorrebbe conquistare, che la guarda come se non esistesse, ma la possiede come se fosse stata sua da sempre.


cover originale


La Born in Blood Mafia Chronicles Series è composta da:
1.Bound by Honor (Legati dall'Onore - Recensione QUI)
2.Bound by Duty (Legati dal dovere)
3.Bound by Hatred
4.Bound by Temptation
5.Bound by Vengeance
6.Bound by Love
7.Bound by the Past



Recensione: La distanza tra me e te di Lucrezia Scali

La distanza tra me e te
di Lucrezia Scali

Editore: Newton Compton 
Data di uscita: 1 settembre 2016

Trama
Isabel abita a Roma, è poco socievole, precisa e abituata a programmare ogni dettaglio della sua vita, non sopporta le sorprese e non le piace cambiare i suoi piani all'ultimo momento. Andreas vive in un piccolo bilocale a Torino, gestisce l'officina del padre, ama la compagnia, il rischio e l'avventura. Due mondi incompatibili, uniti solo da un particolare: la passione per i cani. Ed è proprio quando li accompagnano a una gara che Isabel e Andreas s'incontrano. Quasi per gioco, iniziano a scriversi su Facebook. All'inizio brevi messaggi, che col tempo diventano frecciatine condite da ironia e malizia. E allora innamorarsi sarà un attimo. Sarebbe tutto perfetto, se non fosse che Isabel è sposata e Andreas è fidanzato. Il racconto di un amore scomodo, capace di usare l'autoironia come arma contundente. Perché il lieto fine, se ci sarà, avrà un prezzo per tutti.

La mia opinione

La distanza tra me e te è un romanzo da leggere. I protagonisti sono dei trentenni – o quasi – che condividono una passione, anzi un amore: quello per i cani, a cui sono totalmente devoti e fedeli.
Isabel è una giovane momentaneamente disoccupata, neanche trentenne e già sposata, che conduce una vita apparentemente perfetta: tutto è esattamente nel posto giusto e nessun imprevisto potrebbe mai far vacillare la calma che la circonda. Suo marito, Mattia, è un avvocato oberato di lavoro e nonostante questo e la routine consolidata, la loro vita di coppia sembra non cadere mai nella noia.
Andreas è un uomo attraente che vive la sua vita in modo più libero possibile, l’unica costante è il suo fedele amico a quattro zampe. Spigliato, spiritoso, ma anche molto serio ha da poco iniziato una convivenza, la prima della sua vita.
L’incontro, o meglio lo scontro, tra i due protagonisti avviene ad una gara e da quel momento, grazie a facebook, Isabel scopre di non poter fare a meno di controllare il suo telefono e cercare i messaggi di Andreas. Lui non riesce più a togliersi dalla testa quella donna dalla lingua tagliente e bella come poche.
La relazione virtuale ben presto si trasforma in qualcosa che non dovrebbe esistere, qualcosa di sbagliato che somiglia fin troppo ad un tradimento e che allo stesso tempo rappresenta la via d’uscita da una vita che non è quella che si vorrebbe.

“Una vita va vissuta, le cazzate devono essere fatte, e non puoi sempre proteggerti dietro un muro di perfezione perché hai paura di mostrare le tue debolezze. Perché Isabel, quelle non si chiamano debolezze, ma cose da amare.”

Entrambi i protagonisti crescono e cambiano sotto diversi punti di vista portando il lettore a stupirsi nel corso della lettura e a maturare anche considerazioni diverse di entrambi.
Questa non è la storia di un tradimento, ma di una riscoperta di sé stessi, di attese e desideri, di sensi di colpa e questioni di coraggio. 
È una storia in grado di rapire il cuore e lasciare emozionato chi legge.

“Impara a non guardare il mondo solo dal lato che ti piace. Giragli attorno, vedrai molto di più.”

PUNTO DI VISTA: Prima persona alternato
STILE NARRATIVO: Scorrevole
CARATTERISTICHE: Passione, animali, social-network
SENSUALITA’: Presente
FINALE: Aperto


venerdì 22 novembre 2019

Prossima uscita: Affari d'amore di Melanie Moreland

In uscita Affari d'amore di Melanie Moreland, il primo romanzo della serie contemporary romance The Contract. 

Affari d'amore
di Melanie Moreland
(The Contract #1)
Casa editrice: Always Publishing
Prezzo: 14,90 € ed. cartacea - 4,99 € ed. digitale
Data di uscita: 5 Dicembre 2019


La storia irriverente, romantica, e inaspettatamente tenera,
di un uomo potente abituato a sfruttare gli altri che ci racconta con la sua voce
come finisce per innamorarsi per la prima volta.

Tiranno di giorno, playboy di notte, Richard VanRyan potrebbe essere preso a modello come stereotipo del bastardo donnaiolo.
Pubblicitario di grido in una delle agenzie più importanti del paese, sul lavoro è un arrogante e uno scaltro presuntuoso, e con le donne non si comporta in modo tanto diverso. Richard non è abituato a sentirsi dire di no, così quando un collega gli strappa da sotto il naso la promozione a socio che era certo di ottenere, decide di abbandonare lo studio e offrirsi alla concorrenza.
Ma la concorrenza è uno studio a conduzione familiare, sotto la guida di un capo vecchio stampo che tiene molto ai sani principi della famiglia tradizionale. E un uomo con la sua reputazione potrebbe avere qualche problemino a essere assunto, anche se è il migliore nel suo campo…
Ma ecco il colpo di genio!
Katherine Elliot, la sua assistente personale, è la donna più dolce, disponibile e affidabile che si possa trovare. È esattamente il motivo per cui lui l’ha sempre detestata a morte, ed è esattamente il motivo per cui potrebbe essere perfetta allo scopo. Certo, anche lei lo detesta, ma ha un disperato bisogno di soldi per curare la sua anziana zia.
Richard propone a Katherine un affare: in cambio dei soldi per le cure, sei mesi di finto fidanzamento, qualche occasione mondana, poco impegno e, una volta ottenuto l'incarico, ognuno per la sua strada.
Sembra un modo sicuro per entrambi di ottenere ciò che vogliono, eppure qualcosa che Richard non aveva previsto va terribilmente storto. Perché persino un uomo freddo e arrogante come lui ha un cuore e proprio i sentimenti potrebbero mandare all’aria i suoi… affari d’amore.

Un capo severo e pronto a tutto,
un falso fidanzamento,
l’amore che scioglie anche il cuore più duro. 

cover originale


La serie The Contract è composta da: 
 1. The Contract  (Affari d'amore)
1.25 The Baby Clause
1.5 The Baby Clause 2.0
2. The Amendment